Vai al contenuto


Foto

Opmhalotus olearius


  • Per cortesia connettiti per rispondere
4 risposte a questa discussione

#1 brunoceppo

brunoceppo

    Reporter di Funghi

  • Foto-reporters
  • 22740 messaggi

Inviato 12 settembre 2006 - 12:23

Però, una soddisfazione l'ho avuta, sono riuscito a fotografare la luminescenza, e, non vi dico come ho fatto. :hypocr: :D


e no, ce lo devi dire......penso che hai ben illuminato il fungo e
poi completamente al buio hai fotografato con tempi lunghissimi

ciao
Bruno de Ruvo
Teramo-Abruzzo

#2 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31367 messaggi

Inviato 12 settembre 2006 - 13:04

ho fatto proprio come dice bruno, ed ho notato, inoltre, che se il fungo rimane al buio a lungo perde totalmente la luminescenza e per riacquistarla si deve nuovamente porlo dinnanzi ad una fonte luminosa per un certo periodo di tempo.
Questo è successo mentre stavo facendo delle prove e dopo aver fatto un paio di foto, con il fungo luminescente, ho lasciato per più di un ora la stanza al buio completo pensando che in questo modo il fungo avrebbe aquistato luminescenza e le foto sarebbero risultate più incisive, ebbene, al mio ritorno il fungo non era più "fluorescente", ma proprio nemmeno un pochino pochino.
Per fare la foto che vedete ho riposto il fungo alla luce per un ora, poi ho fatto la foto al buio completo con un tempo di 500 secondi o forse qualcosa di più :D

In ogni caso, al contrario di quanto io pensassi al momento delle prove, e di fatto, di quanto è successo, sembrerebbe che non sia l'assorbimento ed il conseguente rilascio della luce a produrre la luminescenza, ma una reazione biochimica intracellulare prodotta da certe sostanze contenute nei tessuti fungini, questi, ossidandosi favoriscono la produzione di un enzima chiamato Luciferina, la quale, a sua volta produce una luce fredda che noi possiamo recepire al buio.

Questo in poche parole, ma non chiedetemi altro :hypocr: :D
Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#3 Nicandro

Nicandro

    Utente Avanzato

  • Registrato
  • StellettaStellettaStelletta
  • 1359 messaggi

Inviato 15 settembre 2006 - 18:38

... a pochi chilometri ho un parco con un centinaio di vecchi ulivi ... forse dovrei trovare qualche Clitocybe olearia ...


Io non l'ho mai trovato su olivo, sempre su Corbezzolo, Lecci, Fillirea. Mi sembra che nonostante il nome di specie, non sia proprio legato esclusivamente alle Oleacee...
Ciao.
Nicandro
Vittorio Carcò
Cagliari

#4 brunoceppo

brunoceppo

    Reporter di Funghi

  • Foto-reporters
  • 22740 messaggi

Inviato 15 settembre 2006 - 22:23


se non l'illuminerai i funghi con una bella torcia con luce bianchissima e
non aspetterai una notte priva di luna, non vedrai niente. <_<
comunque tentar non nuoce.

ciao


Grazie. Tu li hai fotografati ?


no,
ma è ovvio che se il fungo non ha da immagazinare energia luminosa non potrà
restituirla e per breve tempo.
Poi l'esperimento di Marino ha dimostrato ciò.

ciao
Bruno de Ruvo
Teramo-Abruzzo

#5 edulo

edulo

    Utente Avanzato

  • Registrato
  • StellettaStellettaStelletta
  • 274 messaggi

Inviato 18 settembre 2006 - 12:54

Se ti riferisci al fatto che siano stati fosforescenti, allora posso dirti che sono stati esposti alla luce neon per un oretta. :)


:D Si mi riferivo a questo....proprio perche' Bruno aveva sottolineato il fatto che bisognava illuminare il fungo con una luce bianca-fredda.Difatti non sarebbe andata bene la classica lampada ad incandescenza che ha tonalita' calda,ma bensi luce al neon o a led che hanno una luce fredda-bianca.
Ma io so che tu sai!
Poiche' sei uno a cui piace conoscere meglio gli argomenti ti diro' pure che ci sono varie tonalita' di
luce al neon sia calde che fredde.
Che vanno dal bianchissimo,al caldissimo ;)
Vincenzo Di Sabatino




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi