Vai al contenuto


Foto

Lactarius cremor


  • Discussione bloccata Questa discussione è bloccata
9 risposte a questa discussione

#1 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31392 messaggi

Inviato 26 marzo 2005 - 20:42

Iniziamo la scheda con tre foto di Bruno, che rappresentano la raccolta studiata.

Immagini Allegate

  • sasa_01.jpg

Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#2 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31392 messaggi

Inviato 26 marzo 2005 - 20:43

un primo piano dell'imenoforo e del latice opalescente

Immagini Allegate

  • sasa_02.jpg

Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#3 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31392 messaggi

Inviato 26 marzo 2005 - 20:43

ed uno del pileo

Immagini Allegate

  • sasa_03.jpg

Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#4 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31392 messaggi

Inviato 26 marzo 2005 - 20:46

nella sezione Olentes gli unici ad avere cistidi appuntiti sono L. cremor e L. camphoratus.
In queste foto notiamo uno dei pochi cistidi da me notati

Immagini Allegate

  • sasa_25.jpg

Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#5 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31392 messaggi

Inviato 26 marzo 2005 - 20:48

a differenza di altri lattari "che possiedono macrocheilocistidi prominenti", questi sono di taglia minima e non superano i 30 m.
Ma tanto basta a differenziarli dalle aptre specie della Sezione.

Immagini Allegate

  • sasa_26.jpg

Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#6 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31392 messaggi

Inviato 26 marzo 2005 - 20:56

la differenza microscopica tra L. cremor e L. camphoratus si nota soprattutto nella diversa misura delle creste delle spore, che non supera gli 0.5 m, in cremor, mentre in L. camphoratus arriva a 1.2 m.
Io ne ho osservate alcune centinaia e pi e devo dire che erano costantemente sotto la misura citata per L. cremor.
Alcuni esempi significativi delle spore.
Le foto sono associate per evidenziare e il reticolo e l'altezza dell'ornamentazione.

Immagini Allegate

  • Senza_titolo_2.jpg

Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#7 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31392 messaggi

Inviato 26 marzo 2005 - 20:57

se non si vedono bene le misure, consiglio di scaricare la foto e successivamente di ingrandirla con lo zoom

Immagini Allegate

  • Senza_titolo_3.jpg

Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#8 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31392 messaggi

Inviato 26 marzo 2005 - 20:58

ancora spore

Immagini Allegate

  • Senza_titolo_4.jpg

Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#9 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31392 messaggi

Inviato 26 marzo 2005 - 20:59

repetite iuvant

Immagini Allegate

  • Senza_titolo_5.jpg

Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#10 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31392 messaggi

Inviato 26 marzo 2005 - 21:00

e per finire il grafico relativo alle misure

Immagini Allegate

  • Senza_titolo_1.jpg

Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi