Vai al contenuto


Foto

Il Gruppo di Muggia e del Carso pensa al futuro


  • Discussione bloccata Questa discussione è bloccata
Nessuna risposta a questa discussione

#1 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31348 messaggi

Inviato 18 aprile 2003 - 07:00

L’AMB Gruppo di Muggia e del Carso ha avviato un processo di rinnovamento nello svolgimento delle proprie attività istituzionali.
Ha avviato a tal fine un programma di investimenti finalizzato allo sviluppo della ricerca ed dello studio dei funghi superiori e del loro rapporto con l’ecosistema.
E’ d’attualità il tema che la salute dell’ambiente e quella del cittadino rappresentano due facce della stessa medaglia.
In questa logica sono state avviate delle iniziative che prevedono l’adozione di misure ecocompatibili a difesa della qualità della vita quando la stessa rischia di venire alterata da fattori ambientali nocivi mediante lo studio degli aspetti scientifici pertinenti.
Per il perseguimento degli obbiettivi suddetti il Gruppo si è dotato innanzitutto di strutture adeguate quali un centro studi perfettamente attrezzato e di copiosa bibliografia.
Si è fatto promotore di incontri scientifici, seminari, simposi ed altre manifestazioni di rilievo i cui risultati hanno premiato la professionalità e l’impegno profusi nel lavoro svolto ed hanno ottenuto il riconoscimento, l’apprezzamento ed il consenso di Enti politici ed Amministrativi che ne hanno condiviso le finalità mediante l’erogazione di importanti finanziamenti per il prosieguo degli studi intrapresi, di cui alcuni in collaborazione con le più qualificate istituzioni scientifiche quali:

• Il Dipartimento di biologia dell’Università di Trieste, per la catalogazione della florula micologica di alcune realtà vegetazionali della regione Friuli-Venezia Giulia, finalizzata allo studio inerente la distribuzione di alcune specie di macrofunghi e la stesura di una check list da aggiungere a quella consegnata al Ministero dell’ambiente, in ottemperanza alle disposizioni comunitarie inerenti le biodiversità.
Il lavoro di monitoraggio permetterà inoltre nel medio-lungo termine (cinque-dieci anni) di valutare lo stato di salute degli ecosistemi forestali e/o gli eventuali disturbi a carico della stabilità trofica delle foreste monitorate sulla base delle risultanze dei rilevamenti effettuati.
• L’E.R.S.A. (Ente regionale per lo sviluppo dell’agricoltura) con il quale è stata avviata la ricerca e lo studio sulla presenza di funghi ipogei in ambito regionale mediante l’assunzione, elaborazione e conservazione dei dati di raccolta per la costituzione di un “unicum” informativo che evidenzi le reali potenzialità del territorio.
• L’Ispettorato micologico dell’ASS n. 1, settore alimentazione, per la ricerca tempestiva delle tossine responsabili nei casi di avvelenamenti da funghi non derivanti dal circuito commerciale al fine di intraprendere tempestivamente terapie adeguate prima che si possano manifestare danni organici permanenti e perseguire quindi l’abbattimento dei costi sociali della spesa sanitaria.
• I Gruppi micologici di Slovenia e Croazia, con i quali sono stati attivati interscambi di studi, ricerche ed esperienze.

Il Gruppo si è inoltre attivato per la gestione di un “Forum” su internet per poter comunicare e scambiare studi ed esperienze con micologi dilettanti e professionisti di ogni parte del mondo.
Un’ulteriore iniziativa intrapresa è stata quella di avviare una attività educativa per i giovani nel contesto di un progetto di educazione ambientale, concepito come modalità di intervento sul territorio per l’approfondimento delle conoscenze mediante la creazione di un percorso naturalistico nella zona boschiva di S Barbara (Muggia), luogo di vita per animali e piante, fonte rinnovabile di risorse e luogo di svago e di ricerca.
E’ stato inoltre creato un piccolo ma rappresentativo museo del fungo allestito nei locali della sede sociale.
Il futuro dell’AMB Gruppo di Muggia e del Carso si prefigge di dare continuità alle iniziative avviate e di garantire l’apporto del proprio contributo al servizio della scienza, della collaborazione e della comunicazione.
Cionondimeno saranno espletate le attività istituzionali routinarie, il tutto nella consapevolezza di poter operare ad eccellenti livelli di qualità in virtù soprattutto dell’adozione di metodologie innovative nell’adempimento delle medesime e con la partecipazione appassionata e la valenza di esperti opportunamente preparati allo scopo.

I messaggi postati in questo thread sono stati ritenuti OFF TOPIC e perciò spostati in altro Forum.
Il thread è chiuso
Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi