Vai al contenuto


Foto

Calocybe ionides


  • Discussione bloccata Questa discussione è bloccata
5 risposte a questa discussione

#1 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31367 messaggi

Inviato 06 settembre 2006 - 01:13

Calocybe ionides (Bull.) Donk 1962

basidiomi

Immagini Allegate

  • Imma_003.jpg

Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#2 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31367 messaggi

Inviato 06 settembre 2006 - 01:14

Calocybe ionides (Bull.) Donk 1962

basidiomi

Immagini Allegate

  • Imma_004.jpg

Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#3 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31367 messaggi

Inviato 06 settembre 2006 - 01:14

Calocybe ionides (Bull.) Donk 1962

basidiomi

Immagini Allegate

  • Imma_005.jpg

Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#4 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31367 messaggi

Inviato 06 settembre 2006 - 01:14

Calocybe ionides (Bull.) Donk 1962

basidiomi

Immagini Allegate

  • Imma_006.jpg

Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#5 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31367 messaggi

Inviato 06 settembre 2006 - 02:07

CARMINOFILIA

mettere il preparato su un vetrino portaoggetti con una goccia di mordenzante al ferro (Clemencon: cloruro ferrico 10 g + acido acetico glaciale 45 g + acqua 45 ml) per un paio di minuti; asciugare il liquido senza lavare, aggiungere al reperto una goccia di carminio acetico e lasciar assorbire alcuni minuti; montare sul vetrino con cloralio idrato (per schiarire un pò).
Per aumentare l'intensità della reazione riscaldare il preparato nel carminio acetico e lavarlo in carminio acetico fresco prima di montarlo con la stessa procedura di cui sopra.

La reazione mettera in evidenza le granulazioni nerastre all'interno dei basidi di alcuni funghi (Calocybe, Lyophyllum, Tephrocybe).

Chi non ha il mordenzante, può far bollire per alcuni secondi il reperto nel carminio acetico, assieme un piccolo chiodo di ferro, arrugginito, "la miglior cosa è grattarvi dentro un po' di ruggine", per un paio di secondi. Togliere tutte le impurità e resifui ferrosi, lavare con carminio acetico fresco assorbire il residuo e montare con cloralio idrato.

Il risultato è questo.

Immagini Allegate

  • ggmomo_001.jpg

Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#6 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31367 messaggi

Inviato 06 settembre 2006 - 02:08

basidi carminiofli di Calocybe ionides

Immagini Allegate

  • ggmomo_009.jpg

Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi