Vai al contenuto


Foto

Inocybe corydalina var. corydalina


  • Discussione bloccata Questa discussione è bloccata
2 risposte a questa discussione

#1 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31361 messaggi

Inviato 04 settembre 2008 - 22:50

Inocybe corydalina var. corydalina Quél., Mém. Soc. Émul. Montbéliard, Sér. 2 5: 543 (1872)


Sinonimi:
Agaricus corydalinus (Quél.) Pat., Tabl. analyt. Fung. France (Paris) 2(6): 23 (1886)
Agaricus corydalinus (Quél.) Pat., Tabl. analyt. Fung. France (Paris) 2(6): 23 (1886) var. corydalinus
Inocybe corydalina Quél., Mém. Soc. Émul. Montbéliard, Sér. 2 5: 543 (1872)
Sinonimi tassonomici:
Inocybe pyriodora var. aerugineoumbonata Ade 1923
Inocybe corydalina var. montana F.H. Møller 1945

Classificazione:
Fungi, Basidiomycota, Agaricomycotina, Agaricomycetes, Agaricomycetidae, Agaricales, Cortinariaceae, Inocybe, Inocybe corydalina

Descrizione della raccolta.
Pileo 55 mm, all'inizio convesso-campanulato quindi piano-convesso, provvisto di un largo umbone ottuso, margine leggermente involuto; cuticola costituita da sericea a fibrillosa con propensione a lacerarsi con l'età, di colore ocra-brunastra anche con toni grigi, qua e la di sfumata di verdastro, con tendenza a macchiarsi di rossastro negli esemplari adulti, disco di colore verde più o meno scuro, il margine a volte presenta macchie biancastre.
Lamelle mediamente fitte (1 cm = 6 L.), sottili, larghe fino a 7 mm, da adnate, inizialmente di color ocra chiaro anche con lieve sfumatura olivastra, tendenti ad imbrunire a maturità, filo lamellare leggermente più chiaro delle facce negli adulti; lamellule presenti (1 L. = 3 l.).
Stipite 65 x 4-8 mm, cilindrico e progressivamente ingrossato nella parte superiore e verso la base, leggermente ricurvo; concolore al pileo, ricoperto da fine pruina biancastra nella zona apicale, tendente ad arrossare nella parte mediana, finemente striato verso il basso, pieno e duro, base a tonalità verdastre, grigio-verdastre, bulbosetta ma non marginata.
Carne biancastra sia nel pileo che nello stipite, con tendenza ad arrossare dove lesionata e nelle morsicature degli insetti, annerente in vecchiaia; odore di pere in decomposizione ma anche di plastica grezza "polistirene" forte e penetrante, all'inizio quasi piacevole ma ben presto nauseante.
Descrizione della microscopia.
Spore (7,4) 7,82-9,2 (10,8) x (4,6) 4,7-5,4 (5,7) µm, in media 8,6 x 5,1 µm; Q. =(1,5) 1,5-1,8 (2,0), Q.m = 1,7; Vol. = (90,7) 94,95-141,01 (181,7), Vol.m. = 118,5; lisce, amigdaliformi con papilla apicale più o meno accentuata e lieve depressione adassiale in proiezione laterale, da ellissoidi ad ovoidi in proiezione frontale, apiculo ben evidente.
Basidi (27,5) 28,42-40,64 (46,4) x (4,4) 5,4-7,9 (8,3) µm, in media 32,9 x 6,9 µm; Q. = (3,6) 3,9-6,66 (7,7), Q.m.= 4,9; Vol. = (338,8) 467,64-1161,1 (1220,0), Vol.m.= 820,2; strettamente clavati, per la maggior parte tetrasporici, rari bisporici.
Cistidi imeniali (31,0) 35,54-54,75 (62,6) x (9,3) 10,3-15,07 (17,5) µm, in 45 x 12,8 µm; Q. =(2,7) 2,9-4,23 (6,7), Q.m.= 3,6; Vol. =(1489,1) 2296,92-5803,76 (8212,6), Vol.m.= 4001,6; da fusiformi a subclavati o sub-cilindrici, spesso curvi su un lato, non molto numerosi, parete spessa (1,5-2 µm), reazione all'idrato di ammonio trascurabile; cristalli nella maggior parte dei cistidi non molto evidenti.
Paracistidi (12,2) 14,68-27,28 (31,1) x (6,0) 6,56-10,64 (10,9) µm, in media x µm; Q. = (1,3) 1,6-3,4 (4,0), Q.m.= 2,6 ; Vol. = (352,6) 455,34-1458,8 (1847,5), Vol.m.= 921,8; presenti sul filo lamellare, da strettamente a largamente clavati, solitamente a parete sottile, ialini.
Caulocistidi assenti;
Giunti a fibbia presenti in tutti i tessuti del basidioma.

Habitat e raccolte.
N. scheda: 3862. Data di ritrovamento: 31/08/2008. Località: MASUN monte nevoso. Comune: POSTUMIA (SLO). Coordinate geografiche: 45°37'42.16"N14°20'41.48"E. Altezza slm: 1050. Habitat: Bosco di Picea abies e Fagus sylvatica. Legit: Zugna Sandra. Determinatore: Zugna M.

Osservazioni:
1 Inocybe corydalina var. corydalina è specie non critica quando si presenta nella sua veste più tipica, cioè con i colori verdi dell'umbone pileico e alla base del gambo e con il suo odore molto caratteristico, simile a quello di Inocybe fraudans anche se nel caso di I. corydalina questo odore spesso risulta meno intenso e meno perdurante nel tempo mutando 4d insorgendo piacevoli effluvi di pera Williams.
Nell'occasione di questa raccolta abbiamo avuto modo di raccogliere nella stessa zona anche esemplari di Inocybe corydalina var. erinaceomorpha 2 "simile alla varietà tipo ma senza traccia di tonalità verdi", anch'essa in vecchiaia con chiari effluvi di pera Williams.
Un'esemplare dall'aspetto di Inocybe cfr. haemacta 3 "esile",ma con odore in tutto simile a quello di I. fraudans, molto forte già da fresca e senza la minima traccia di odore di stallatico nemmeno dopo diversi giorni dalla raccolta.
Un'ulteriore esemplare con l'aspetto di Inocybe cfr. fraudans 4 "massiccio", ma con netto odore di stallatico molto penetrante, avvertibile specialmente dopo un paio di giorni dalla raccolta.
Per quanto mi risulta, l'odore di stallatico dovrebbe essere tipico di I. haemacta così come la taglia esile ed i colori scuri proprio come quelli da noi riscontrati nell'esemplare 3, perciò sono rimasto meravigliato quando ho sentito il tipico odore di I. haemacta in un'esemplare che, almeno nell'aspetto non si direbbe possa essere paragonato a tale specie.
Per quanto riguarda l'odore di stallatico, ricordo molto bene, in un incontro di studio, dove il caro amico Enrico Bizio sottolineava il fatto che, I haemacta , quando è appena raccolta, da fresca, non ha assolutamente odore di stallatico, poi, questo inizia a manifestarsi con il tempo e assume via via sempre più odore di urina di cavallo, inoltre, ricordo bene anche la taglia minima e l'arrossamento delle carni, proprio per questo mi è risultato alquanto difficile poter differenziare le raccolte in base all'habitus e all'odore, dato che l'una, aveva l'aspetto dell'altra, mentre l'odore, era l'opposto.
Per quanto riguarda il fatto che siano state trovate tutte nello stesso periodo "stessa uscita e stesso bosco", non credo ci sia nulla di strano se non quello della constatazione dell'ennesima raccolta di specie molto vicine e con medesime necessità edafiche.
Questo fatto, potrebbe far insorgere qualche dubbio ai più scettici sulla bontà delle specie "potrebbe essere!?", comunque, la stessa cosa mi è successa di riscontrare anche per il gruppo delle Cervicolores.

# Alla conclusione dello studio degli ulteriori reperti: l' esemplare n°2 "simile alla varietà tipo ma senza traccia di tonalità verdi", ha dimostrato caratteristiche microscopiche "ambigue" che la potrebbero ricondurre sia a Inocybe corydalina var. erinaceomorpha sia ad Inocybe fraudans, nel dubbio manteniamo la prima ipotesi determinativa; l'esemplare n° 3 "esile", ha dimostrato caratteristiche del tutto paragonabili a Inocybe fraudans; l'esemplare n°4 "massiccio", ha evidenziato una microscopia in tutto simile ad Inocybe haemacta.

BIBLIOGRAFIA:
Bon M. - 1997: Clé monographique du genre Inocybe (Fr.) Fr. (2ème partie: sous-genre Inocybe = Inocybium (Earle) Sing.). Doc. Mycol. 27 (108).
Kühner R.- 1955: Compléments a la "Flore analytique". V. Inocybe léiosporés cystidiés: espèces nouvelles ou critiques. Bull. Soc. Oyonnax 9.
Kühner R. & H. Romagnesi - 1953: Flore analytique des campignons supérieurs. Paris.
Kuyper Th. W. - 1986: A revision of the Genus Inocybe in Europe. Persoonia suppl. vol. III. Leiden.
MOSER M. - 1980: Guida alla determinazione dei funghi. Vol. I. Trento.
STANGL J. - 1991: Guida alla determinazione dei funghi. Vol. III: Inocybe. Trento.

xxx_02.jpg

xxx_01.jpg

dsTaglia.jpg
Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#2 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31361 messaggi

Inviato 04 settembre 2008 - 23:03

Inocybe corydalina var. corydalina Quél., Mém. Soc. Émul. Montbéliard, Sér. 2 5: 543 (1872)

In foto: cistidi imeniali
taglia_2.jpg
taglia_3.jpg
taglia_4.jpg

paracistidi e basidi

taglia_1.jpg
taglia_5.jpg
Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#3 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31361 messaggi

Inviato 04 settembre 2008 - 23:05

Inocybe corydalina var. corydalina Quél., Mém. Soc. Émul. Montbéliard, Sér. 2 5: 543 (1872)

In foto: spore
taglia_6.jpg

taglia_7.jpg
taglia_8.jpg

le misure

taglia_9.jpg
Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi