Vai al contenuto


Foto

Crepidotus luteolus


  • Discussione bloccata Questa discussione è bloccata
6 risposte a questa discussione

#1 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31346 messaggi

Inviato 10 dicembre 2009 - 21:05

Crepidotus luteolus (Lambotte) Sacc., Syll. fung. (Abellini) 5: 888 (1887)

Basionimo: Agaricus luteolus Lambotte, Fl. Mycol. Belg. (Verviers) 1: 181 (1880)
Sinonimi: Crepidotus pubescens sensu A.A. Pearson [TBMS 32: 268 (1949)]; fide Checklist of Basidiomycota of Great Britain and Ireland (2005). Dochmiopus epibryus (Fr.) Romagn., Rev. Mycol. 2: 137. 1937.

Caratteri macroscopici
Pileo fino a 10 mm di diametro, da giovane pi¨ o meno sferico, in seguito da conchiforme a flabelliforme, orlo leggermente involuto, non ciliato.
Cuticola pubescente, feltrata, con lievi tonalitÓ giallognole, pi¨ evidenziate negli esemplari posti in exsiccata, porzione basale ricoperta da tomento miceliare bianco.
Lamelle ineguali nella lunghezza, inframezzate da 3-5 (7) lamellule, sub ventricose negli adulti, mediamente spaziate, da giovani concolori al pileo, poi rosate, brunicce a maturazione, filo lamellare bianco, finemente eroso.
Carne sottile e fragile, bianca.
Odore e sapore insignificanti.
Sporata rugginosa.

Caratteri microscopici
Spore (7,45) 8,11-9,2 (10,18) x (4,11) 4,30-5,04 (5,15) Ám, In media 8,71 x 4,67 Ám Q. = (1,66) 1,74-2,03 (2,24); Qm = 1,87; Vol. = 81-119 Vol.m = 100 Ám│; da subcilindriche a strettamente ellissoidi in proiezione ventrale, amigdaliformi in proiezione laterale, verrucose, rugulose, finemente ornamentate nel profilo da verruche poco sporgenti, alle volte apparentemente lisce e con una grossa guttula oleosa centrale, appena ocracee in KOH.
Basidi 21-28 x 6,88-8,92 Ám, Qm = 3,07; Vol.m = 835 Ám│; clavati, tetrasporici con sterigmi lunghi 4-5,5 Ám.
Cheilocistidi (35) 37,5-57 (61,5) x 5,5-8 Ám, Qm = 7,25; Vol.m = 1131 Ám│; cilindrici, da poco a molto flessuosi, spesso leggermente allargati all’apice, raramente ramificati, filo lamellare sterile. Pleurocistidi non osservati.
Trama delle lamelle irregolare, formata da ife larghe fino a 13 Ám, ialine.
Pileipellis di tipo cutis, composta da ife settate, lassamente aggrovigliate, con diametro di 3-5 Ám, elementi terminali cilindrici, liberi, emergenti, di pari diametro, subpellis formata da ife con diametro 5,5-9,5 Ám, conteneti in pigmento vacuolare ialino o appena giallastro.
Giunti a fibbia abbondantemente presenti in tutti i tessuti del basidioma.

Materiali e Metodi: lo studio Ŕ stato effettuato su materiale essiccato, in alcuni casi ci siamo valsi del supporto di foto macro a forte risoluzione e di uno stereo microscopio Optech trinoculare.
I preparati e le misure microscopiche sono stati eseguiti usando come mezzo di governo H2O, ed ove necessario, Rosso Congo Ammoniacale 2%.
Le misure sporali si basano su 100 misurazioni, per le rimanenti tipologie cellulari si sono effettuate da 20 a 30 misurazioni a tipologia.
Le foto macro sono state effettuate in studio con l’ausilio di una fotocamera Reflex EOS 50D + obiettivo Canon EF 100mm f/2.8 Macro USM.
Le osservazioni e le foto relative alla microscopia, sono state eseguite con fotocamera Reflex EOS 50D con supporto del software dedicato “EOS Utility-Live View” e l’ausilio di un microscopio biologico Optech Biostar B5 con testa trinoculare, supportato da ottiche Plan-APO, Illuminazione alogena 12V-50W a luce riflessa con regolatore di intensitÓ.
Le misure di tutti gli elementi sono state effettuate con il software di calcolo MycomÚtre.
Le collezioni d’erbario sono conservate in erbario di A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso.

Dati relativi alla raccolta ed Habitat: N. scheda: 4201. Data di ritrovamento: 25/11/2009. LocalitÓ: Fornaci. Comune: Torricella Sicura. Coordinate geografiche: 42░39'47.81"N 13░40'0.89"E. Altezza slm: 450. Habitat: una decina di esemplari, in diversi stadi di maturazione, su dei rametti di Hedera helix, morti a terra. Legit: Bruno de Ruvo. Determinatore: Marino Zugna.

Osservazioni: la presenza di tonalitÓ gialle nei basidiomi, molto pi¨ evidenti negli esemplari posti in exsiccata, la forma diallungata, spesso amigdaliforme delle spore con un Quoziente medio spesso superiore a 2 e la loro ornamentazione non lasciano dubbi in merito.
La specie che pi¨ si avvicina in qualche modo alla raccolta in oggetto Ŕ Crepidotus caspari var. caspari che per˛ possiede spore con un Quoziente medio minore e ornamentazione pi¨ pronunciata ed ha cheilocistidi conformati differentemente
La specie si colloca nel sottogenere Dochmiopus, Sezione Dochmiopus, Serie Dochmiopus, all’interno della quale, tra le numerose specie che compongono la Sezione, per la somma delle caratteristiche sopra esposte ci sembra di poter riconoscere in Crepidotus luteolus la nostra raccolta.

Bibliografia consultata
Bon M. - 1988: The Mushrooms and toadstools of Britain and North-western Europe. Heraclio Fournier. Bon 244.
Breitenbach J. & Krńnzlin F., 2000- Champignons de Suisse. Tome 5. Champignons Ó lames 3Ŕme partie. Luzern, 340 pp.
Consiglio G. & L. Setti - 2009: Il Genere CREPIDOTUS in Europa. A.M.B. Fondazione Centro Studi Micologici
Kuehner & Romagnesi - Flora Analitica. p. 75.
Hesler L. R. & Smith A. H.- 1965. NORTH AMERICAN SPECIES OF CREPIDOTUS by The University of Tennessee and The University of Michigan HAFNER PUBLISHING COMPANY New York and London 1965
Index Fungorum: <http://www.indexfung...ames/Names.asp>
Moser M. - 1980: Guida alla determinazione dei funghi. Vol. 1. Saturnia. Mos. 331.
Phillips R. - 1981: -Les Champignons. 188.
Watling, R. & Gregory, N.M. (1989). British Fungus Flora. Agarics and Boleti 6. Crepidotaceae, Pleurotaceae and other pleurotoid agarics. Edinburgh: Royal Botanic Garden. 157 pp.

Habitat
uu_01.jpg
Photo by Bruno de Ruvo


uu_02.jpg
Photo by Bruno de Ruvo


uu_03.jpg
Photo by Bruno de Ruvo


uu_04.jpg
Photo by Bruno de Ruvo

foto degli esemplari in exsiccata
uu_05.jpg
Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#2 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31346 messaggi

Inviato 10 dicembre 2009 - 21:07

Crepidotus luteolus (Lambotte) Sacc., Syll. fung. (Abellini) 5: 888 (1887)

in foto: pileipellis

uu_06.jpg

pileipellis
uu_07.jpg

subpellis
uu_08.jpg
Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#3 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31346 messaggi

Inviato 10 dicembre 2009 - 21:08

Crepidotus luteolus (Lambotte) Sacc., Syll. fung. (Abellini) 5: 888 (1887)

in foto: cheilocistidi

uu_09.jpg


uu_10.jpg


uu_11.jpg


uu_12.jpg
Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#4 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31346 messaggi

Inviato 10 dicembre 2009 - 21:09

Crepidotus luteolus (Lambotte) Sacc., Syll. fung. (Abellini) 5: 888 (1887)

in foto: basidi

uu_13.jpg


uu_15.jpg
Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#5 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31346 messaggi

Inviato 10 dicembre 2009 - 21:10

Crepidotus luteolus (Lambotte) Sacc., Syll. fung. (Abellini) 5: 888 (1887)

in foto: giunti a fibbia

uu_14.jpg
Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#6 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31346 messaggi

Inviato 10 dicembre 2009 - 21:11

Crepidotus luteolus (Lambotte) Sacc., Syll. fung. (Abellini) 5: 888 (1887)

in foto: spore da sporata

uu_16.jpg


uu_17.jpg


uu_18.jpg


uu_19.jpg
Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#7 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31346 messaggi

Inviato 10 dicembre 2009 - 21:12

Crepidotus luteolus (Lambotte) Sacc., Syll. fung. (Abellini) 5: 888 (1887)

in foto: spore, misure


uu_20.jpg
Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi