Vai al contenuto


Foto

Crepidotus autochthonus


  • Discussione bloccata Questa discussione è bloccata
7 risposte a questa discussione

#1 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Admin
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31434 messaggi

Inviato 22 giugno 2010 - 12:40

Crepidotus autochthonus J.E. Lange, Dansk bot. Ark. 4(no. 6): 51 (1938)


Basionimo: Crepidotus autochthonus J.E. Lange, Dansk bot. Ark. 4(no. 6): 51 (1938)
Sinonimi: = Crepidotus caspari var. autochthonus (J.E. Lange) P. Roux, Guy Garcia & Manie, in Roux, Mille et Un
Champignons: 13 (2006).
= Crepidotus fragilis Joss., Bull. trimest. Soc. mycol. Fr. 53(2): 18 (1937
= Crepidotus mollis var. pseudoapplanatus Pilįt, (1949)
Nomi misapplicati
Crepidotus applanatus sensu Rea (1922); fide Checklist of Basidiomycota of Great Britain and Ireland (2005) [? = Crepidotus autochthonus J.E. Lange 1938 (fide PILAT, 1948)]

Caratteri macroscopici
Pileo 55-35 mm di diametro, gią da giovane pił o meno flabelliforme, orlo leggermente involuto, liscio o appena finemente ciliato. Cuticola di colore bianco fino a grigiastra, igrofana, da sericea a finemente pubescente, porzione basale "quando presente", feltrata e ricoperta da tomento miceliare bianco.
Lamelle ineguali nella lunghezza, intramezzate da numerose lamellule, all’inizio diritte, sub ventricose negli adulti, mediamente spesse, fitte, filo lamellare intero o finemente eroso, concolore. All'inizio bianche, quindi ocracee, brune a maturazione, bruno-grigiastro se lesionate.
Stipite in un esemplare, eccentrico ed appena accennato, nei rimanenti esemplari non apprezzabile.
Carne inconsistente, bianca. Odore e sapore leggermente erbacei (foglie di spinaci), un po' astringente dopo masticazione prolungata.
Sporata ottenuta su vetrino e posto in esxiccata: (Terre d'ombre = 701 codice Seguy), (codice Moser = 9 A)..

Caratteri microscopici
Spore (6,45) 6,79-7,81 (8,39) x (4,75) 5,04-5,76 (6,23) µm, In media 7,28 x 5,41 µm Q. = 1,28-1,429; Q.m = 1,35; Vol. = 92-131; Vol.m = 112 µm³; largamente ellissoidi in proiezione laterale, ovoidi in proiezione ventrale, lisce, prive di ornamentazione apprezzabile al microscopio ottico, con larga goccia oleosa centrale osservate in H2O, debolmente destrinoidi, non cianofile.
Basidi 19-27,5 x 7,5-9,5 µm, Q.m = 2,93; Vol.m = 851 µm³; clavati, tetrasporici con lunghi sterigmi. Pleurocistidi non osservati.
Cheilocistidi 30-53 x 6-12 µm, Q.m 4,51; Vol.m = 1458 µm³; clavati, cilindrico-clavati, spesso bitorzoluti, alle volte con apice subcapitulato, pił raramente bifido, altre volte cilindrici, flessuosi, otriformi, raramente sublageniformi, filo tappezzanti per buona parte il filo lamellare.
Trama delle lamelle formata da ife larghe 5-12 µm, ialine.
Pileipellis di tipo cutis, composta da ife con diametro di 5-8 µm, settate e leggermente gelatinizzate, negli strati superficiali ricoperte da un pigmento incrostante di color ocra-giallastro, elementi terminali emergenti, cilindrici o appena allargati con diametro fino a 9 µm.
Giunti a fibbia abbondantemente presenti in tutti i tessuti del basidioma.

Dati relativi alla raccolta ed Habitat: N. scheda: 4441. Data di ritrovamento: 20/06/2010. Localitą: Rakov Skocjan. Comune: Postojna (SLO). Coordinate geografiche: 45°47'26.93"N 14°17'35.97"E. Altezza slm: 500. Habitat: prevalenza di Carpinus betulus misto ad altra latifoglia igrofila, nei pressi di una risorgiva del torrente Rak, in luogo estremamente umido, a singoli esemplari al suolo su terra nuda o mista a residui di frustuli legnosi interrati. Legit: Marino Zugna, Boris Giacomini, Carlo Bertoni. Determinatore: Zugna M.

Materiali e Metodi: lo studio č stato effettuato su materiale fresco.
I preparati sono stati osservati in Rosso Congo Ammoniacale 2%, Reattivo di Melzer e Blu Cotone Lattico per testare le eventuali reazioni. Le misure sporali "da sporata", si basano su 80 misurazioni, usando come mezzo di governo H2O, per le rimanenti tipologie cellulari si sono effettuate da 20 misurazioni.
Le foto macro sono state effettuate in studio con l’ausilio di una fotocamera Reflex EOS 50D + obiettivo Canon EF 100mm f/2.8 Macro USM.
Le osservazioni e le foto relative alla microscopia, sono state eseguite con fotocamera Reflex EOS 50D con supporto del software dedicato “EOS Utility-Live View” e l’ausilio di un microscopio biologico Optech Biostar B5 con testa trinoculare, supportato da ottiche Plan-APO, Illuminazione alogena 12V-50W a luce riflessa con regolatore di intensitą.
Le misure di tutti gli elementi sono state effettuate con il software di calcolo Mycométre gentilmente fornito dal Sig. Georges Fannechčre e prelevabile a questo indirizzo http://mycolim.free.fr.
Le collezioni d’erbario sono conservate in erbario di A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso.

Osservazioni: La trama pileica priva di strato gelatinoso, le spore largamente ellissoidi e lisce, unitamente alla colorazione biancastra dei basidiomi, ed alla costante presenza di giunti a fibbia, collocano la specie nel sottogenere Dochmiopus (Pat. 1887) Piląt 1948, Sezione Autochthoni (Senn-Irlet 1995) Consiglio & Setti 2008, dove viene sistemata come unico rappresentante della sezione.
Crepidotus mollis (Schaeff.) Staude, 1857, seppur appartenente ad altro sottogenere e altra sezione, č specie simile, possedendo anch'essa spore non ornamentate, in ogni caso, gią ad un primo esame microscopico possiamo facilmente separare le due specie, in quanto, quest'ultima non possiede giunti a fibbia, ha una pileipellis strutturata differentemente, spore e cheilocistidi di diverso aspetto.

Bibliografia consultata
Breitenbach J. & Kränzlin F., 2000- Champignons de Suisse. Tome 5. Champignons ą lames 3čme partie. Luzern, 340 pp.
Consiglio G. & L. Setti - 2009: Il Genere CREPIDOTUS in Europa. A.M.B. Fondazione Centro Studi Micologici
http://www.indexfungorum.org
Watling, R. & Gregory, N.M. (1989). British Fungus Flora. Agarics and Boleti 6. Crepidotaceae, Pleurotaceae and other pleurotoid agarics. Edinburgh: Royal Botanic Garden. 157 pp.
L. R. HESLER & ALEXANDER H. SMITH, 1965. NORTH AMERICAN SPECIES OF CREPIDOTUS by The University of Tennessee and The University of Michigan HAFNER PUBLISHING COMPANY New York and London
1965


Crepidotus_autochthonus_4441_03.jpg


Crepidotus_autochthonus_4441_04.jpg


Crepidotus_autochthonus_4441_05.jpg


Crepidotus_autochthonus_4441_07.jpg


Crepidotus_autochthonus_4441_09.jpg

Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso


#2 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Admin
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31434 messaggi

Inviato 22 giugno 2010 - 12:58

Crepidotus autochthonus J.E. Lange, Dansk bot. Ark. 4(no. 6): 51 (1938)


In foto: pileipellis H2O


Crepidotus_autochthonus_4441_10.jpg


Crepidotus_autochthonus_4441_11.jpg


Crepidotus_autochthonus_4441_12.jpg


Crepidotus_autochthonus_4441_13.jpg

Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso


#3 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Admin
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31434 messaggi

Inviato 22 giugno 2010 - 13:01

Crepidotus autochthonus J.E. Lange, Dansk bot. Ark. 4(no. 6): 51 (1938)


In foto: cheilocistidi H2O

Crepidotus_autochthonus_4441_27.jpg



cheilocistidi rosso congo ammoniacale 2%
Crepidotus_autochthonus_4441_14.jpg


Crepidotus_autochthonus_4441_17.jpg


Crepidotus_autochthonus_4441_18.jpg


Crepidotus_autochthonus_4441_19.jpg


Crepidotus_autochthonus_4441_20.jpg


Crepidotus_autochthonus_4441_21.jpg

Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso


#4 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Admin
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31434 messaggi

Inviato 22 giugno 2010 - 13:03

Crepidotus autochthonus J.E. Lange, Dansk bot. Ark. 4(no. 6): 51 (1938)


In foto: basidi e altri elementi imeniali in rosso congo ammoniacale 2%

Crepidotus_autochthonus_4441_25.jpg


basidi altri elementi imeniali e trama lamellare
Crepidotus_autochthonus_4441_26.jpg

Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso


#5 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Admin
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31434 messaggi

Inviato 22 giugno 2010 - 13:05

Crepidotus autochthonus J.E. Lange, Dansk bot. Ark. 4(no. 6): 51 (1938)


In foto: spore in Melzer

Crepidotus_autochthonus_4441_32.jpg

Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso


#6 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Admin
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31434 messaggi

Inviato 22 giugno 2010 - 13:06

Crepidotus autochthonus J.E. Lange, Dansk bot. Ark. 4(no. 6): 51 (1938)


In foto: spore in blu Cotone Lattico


IMG_0001.JPG

Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso


#7 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Admin
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31434 messaggi

Inviato 22 giugno 2010 - 13:07

Crepidotus autochthonus J.E. Lange, Dansk bot. Ark. 4(no. 6): 51 (1938)


In foto: spore in H2O


Crepidotus_autochthonus_4441_33.jpg


Crepidotus_autochthonus_4441_35.jpg


Crepidotus_autochthonus_4441_36.jpg


Crepidotus_autochthonus_4441_39.jpg


Crepidotus_autochthonus_4441_40.jpg

Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso


#8 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Admin
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31434 messaggi

Inviato 22 giugno 2010 - 13:12

Crepidotus autochthonus J.E. Lange, Dansk bot. Ark. 4(no. 6): 51 (1938)


In foto: sporata


Crepidotus_autochthonus_4441_43.jpg

Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi