Vai al contenuto


Foto

Psathyrella obtusata


  • Discussione bloccata Questa discussione è bloccata
8 risposte a questa discussione

#1 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31346 messaggi

Inviato 08 agosto 2011 - 23:27

Psathyrella obtusata (Pers.) A.H. Sm., Contr. Univ. Mich. Herb. 5: 55 (1941)


Basionimo
: Agaricus obtusatus Pers., Syn. meth. fung. (Göttingen) 2: 428 (1801)

Sinonimi
: Drosophila obtusata (Pers.) Quél., Fl. mycol. France (Paris): 59 (1888)
Drosophila spadiceogrisea
var. obtusata (Fr.) Quél., Enchir. fung. (Paris): 117 (1886)
Psathyra obtusata
(Pers.) Gillet, Hyménomycètes (Alençon): 591 (1878)
Psathyra obtusata
var. obtusata (Pers.) Gillet, Hyménomycètes (Alençon): 591 (1878)
Psathyrella obtusata
(Pers.) A.H. Sm., Contr. Univ. Mich. Herb. 5: 55 (1941)
Psathyrella obtusata
var. obtusata (Pers.) A.H. Sm., Contr. Univ. Mich. Herb. 5: 55 (1941)
Psathyrella
tubarioides Smith, A.H., Memoirs of the New York Botanical Garden 24: 132 (1972)
Psathyrella vyrnwyensis
Kits van Waveren, E., , Persoonia 13(3): 359 (1987)
Psilocybe obtusata (Pers.) P. Kumm., Der Führer in die Pilzkunde, Edn 1: 71 (1871)

Posizione sistematica: Psathyrellaceae, Agaricales, Agaricomycetidae, Agaricomycetes, Agaricomycotina, Basidiomycota, Fungi


Quadro macroscopico della raccolta

Basidiomi di taglia esile, ma non fragile, pileo con pochi resti di velo fibrilloso, stipiti lisci o appena fibrillosi all'apice, non cespitosi, su legno morto.
Pileo con diametro fino a 25 mm, all'inizio emisferico, quindi convesso, infine disteso con accenno ad un basso umbone ottuso, margine cortamente striato con l'umido e per trasparenza, orlo intero. Igrofano, da liscio a delicatamente feltrato. Sostanzialmente di colore ocra chiaro, più caldo "crosta di pane", nella porzione discale, brunastro chiaro nell'exsiccata.
Ornato da resti di velo fibrillosi piuttosto labili.
Lamelle
adnate, ventricose, abbastanza rade, in un esemplare adulto abbiamo contato 19 lamelle aderenti allo stipite, inframezzate da 5-7 lamellule, da giovani grigiastre, infine bruno-nerastre, filo lamellare finemente eroso, bianco, senza tracce di tonalità rosse.
Stipite
40 x 3-5 mm, cilindrico, appena allargato verso la base, non troppo fragile, presto cavo, sericeo, pruinoso nella porzione apicale, fibrilloso verso il basso. Di colore bianco su tutta la superficie. Base appena allargata, strigosa.
Carne esigua con odore e sapore non significativi.

Quadro microscopico della raccolta

Spore (7,61) 8,20-9,14 (10,63) x (4,37) 4,68-5,21 (5,55) µm, in media 8,68 x 4,90 µm, Q. = (1,62) 1,69-1,86 (2,01), Q.m. = 1,77; Vol. = (81) 92-126 (159) µm³, Vol.m. = 109 µm³, da subellissoidali a subfaseoliformi in proiezione laterale, da oblunghe a subovoidi in proiezione frontale, lisce, a contenuto granuloso, spesso con una o più gocce lipidiche, parete spessa ≤ 1 µm, poro germinativo presente anche se alle volte poco visibile, largo fino 0,7-1,0 µm, appendice ilare piccolissima, non apprezzabile o solo in qualche caso nelle spore in vista laterale, brunastre in KOH 5%.
Basidi 17,6-24,5 x 8,6-10,7 µm, in media 21,3 x 9,8 µm; Q. = 1,7-2,6, Q.m. = 2,18; Vol. = 886-1374 µm³, Vol.m. = 1077 µm³, clavati, tetrasporici, raramente bisporici.
Trama lamellare
formata ife con diametro 3,9-20,6 µm, ialine o appena leggermente pigmentate.
Cellule marginali
8,2-23,7 x 6,5-15,2 µm, in media 16,2 x 9,8 µm, Q. = 1,1-1,9, Q.m. = 1,64; Vol. = 215-2818 µm³, Vol.m. = 935 µm³, da sferopeduncolate a clavate, abbondanti, fittamente disposte lungo il filo lamellare.
Cheilocistidi
23,9-41,2 x 7,9-11,9 µm, in media 30,7 x 9,6 µm, Q. = 2,2-4,2, Q.m. = 3,22; Vol. = 943-2444 µm³, Vol.m. = 1507 µm³, abbondanti, per la maggior parte da subfusiformi a sublageniformi, in minor numero strettamente otriformi. Filo lamellare sterile.
Pleurocistidi
37,0-60,4 x 10,0-14,9 µm, in media 49,2 x 11,9 µm, Q. = 2,5-5,3, Q.m. = 4,15; Vol. = 2348-5245 µm³, Vol.m. = 3720 µm³, abbondanti, in buona parte da fusiformi a strettamente fusiformi, misti ad una buona percentuale di tipologia sublageniforme, ed una minima parte con tipologia strettamente otriforme.
Velo generale
formato da fasci di ife parallele o leggermente intrecciate, cilindriche, con diametro 2,7-5,9 µm, ialine.
Pileipellis
di tipo imeniderma, formata da cellule sferopeduncolate, diametro 37,9-57,9 x 25,2-47,5 µm, in media 48,0 x 34,8 µm, Q. = 0,9-1,9, Q.m. = 1,41; Vol. = 13239-66775 µm³, Vol.m. = 32725 µm³, ialine, pileocistidi non osservati.
Caulopellis
di tipo cutis, formata da ife cilindriche, le più esterne con diametro 2,9-7,3 µm, quelle interne con diametro di 11,0-17,6 µm, ialine.
Caulocistidi
20,1-80,2 x 7,6-24,4 µm, in media 39,1 x 15,4 µm, Q. = 1,6-3,6; Q.m. = 2,6; Vol. = 2200-8888 µm³, Vol.m. = 5326 µm³, solitamente da clavati a subcilindrici, , più raramente largamente fusiformi, spesso sormontanti una, o più raramente, due cellule inflate, frammisti a cellule sferopeduncolate o clavate, simili nella forma a quelle del filo lamellare, presenti a mazzetti nella parte superiore dello stipite.
Giunti a fibbia
presenti in tutti i tessuti del basidioma.

Materiali e Metodi
Lo studio è stato compiuto su materiale secco, reidratato in KOH 5%. I preparati sono stati osservati usando come mezzo di governo H2O; ove necessario, si è adoperato Rosso Congo Ammoniacale 2% per meglio evidenziare le differenti tipologie cellulari, H2SO4, 72%, per evidenziare il poro germinativo delle spore. Le misure microscopiche sono state eseguite con il software di calcolo Mycométre gentilmente fornitoci dal Sig. Georges Fannechère e prelevabile a questo indirizzo http://mycolim.free.fr. Le misure sporali si riferiscono a 100 unità, effettuate in proiezione laterale senza tener conto dell'apiculo, scartando spore ancora evidentemente immature, prelevate da zone non imeniali per le rimanenti tipologie cellulari si sono eseguite un minimo di venti misure a tipologia. Per la terminologia riguardante la tipologia delle caratteristiche macro e microscopiche, si fa riferimento a Else C. Vellinga1998: Flora Agaricina Neerlandica 1- Chapter 8; Glossary. Per quanto riguarda la nomenclatura aggiornata ed i nomi degli Autori, abbiamo fatto riferimento a http://www.indexfung...names/Names.asp e http://www.mycobank.org/MycoTaxo.aspx . Per le osservazioni dei caratteri macroscopici, in alcuni casi, ci siamo valsi di uno stereo microscopio Optech trinoculare e del supporto di foto macro ad alta risoluzione. Le foto concernenti la microscopia, sono state eseguite con l'ausilio di una fotocamera Reflex EOS 50D, posto sul terzo occhio del trinoculare di un microscopio biologico Optech Biostar B5, supportato da ottiche Plan-APO, illuminazione alogena 12V-50 W a luce riflessa, con regolatore d'intensità. Le collezioni d'erbario sono conservate nell'erbario A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso.

Dati relativi alla raccolta
. N. scheda: 4699. Data di ritrovamento: 10/07/2011. Località: Intermesoli. Comune: Pietracamela (TE). Coordinate geografiche: 42°32'3.50"N 13°32'20.60"E. Altezza s.l.m.: 800. Habitat: Su frustuli legnosi, al bordo del sentiero, in terreno umido. In bosco di latifoglia mista composto da Corylus avellana, Carpinus betulus, Quercus cerris, Castanea sativa, Fagus sylvatica. Determinatore: Zugna M. Legit: de Ruvo B. Data inserimento in erbario: 08/08/2011

Osservazioni
All'interno del Sottogenere Psathyra, Sezione Pennatae, P. obtusata si riconosce per le spore di profilo non faseoliforme e con poro germinativo visibile ma inferiore a 1 µm, pleurocistidi, cheilocistidi e cellule sferopeduncolate da abbondanti a molto abbondanti. La specie più vicina è sicuramente P. kitsiana Örstadius 1986 = P. obtusata var. utriformis, la quale si differenzia principalmente per i pleurocistidi prevalentemente otriformi.
Un recente lavoro sui generis (Melzer (2011), aggiorna, e rivoluziona parzialmente, le precedenti opere creando sinonimie per molti taxa e, in qualche modo, facendo luce su specie non ben chiare, in altri casi elevando a livello specifico della varietà. Noi prendiamo atto della messa in vita dell'opera e ci adattiamo a quanto riportato in essa.
Di seguito citiamo alcune caratteristiche che possono aiutare nella separazione di alcuni taxa viciniori.
P. senex
(PECK) A. H. SM. (Syn.: P. badia KITS. V. WAV., P. capitatocystis KITS V. WAV., P. communis A. H. SM., P. distans A. H. SM., P. fallax A. H. SM., P. friesii KITS V. WAV., P. fusca (SCHUM.) A. PEARS. ss. KITS V. WAV., P. fuscospora A. H. SM., P. ocellata (ROMAGN.) M. M. MOSER, P. ploddensis KITS V. WAV., P. pseudotrepida A. H. SM., P. twickelensis KITS V. WAV., P. fulvescens var. brevicystis KITS V. WAV.) si differenzia per possedere cheilocistidi di maggior taglia e di diversa conformazione; spore molto piccole, con profilo non faseoliforme.
P. clivensis
(Berk. & Broome) P.D. Orton, (1960), si differenzia per possedere spore chiare, osservate in KOH 5 %, giallastro pallido, con profilo non faseoliforme, totalmente prive di poro germinativo o soltanto la presenza di callus porico, cheilocistidi pleurocistidioidi da molto scarsi ad assenti, filo lamellare, spesso, ricoperto soltanto da cellule sferopeduncolate.

Bibliografia consultata

Breitenbach J. & Kränzlin F
., 1995- Champignons de Suisse. Tome 4. Champignons à lames 2ème partie.
Fouchier F.,
1995 – Le Genre Psathyrella – Flore des espécies europeénne et méditerranéennes
Index Fungorum: http://www.indexfungorum.org/Names/Names.asp
Andreas Melzer (2011). Key to Psathyrella.
Kits van Waveren, E.
(1985). The Dutch, French and British species of Psathyrella. Persoonia Supplement 2. 300 pp.
Kits van Waveren, E.
(1977). Additions to our monograph on Psathyrella. Persoonia 9 (3): 381–304: Nationaal Herbarium Nederland, Universiteit Leiden Branch.


psathyrella obtusata 4699 01.jpg
photo by: Bruno de Ruvo


psathyrella obtusata 4699 02.jpg
photo by: Bruno de Ruvo

psathyrella obtusata 4699 03.jpg
photo by: Bruno de Ruvo


Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#2 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31346 messaggi

Inviato 08 agosto 2011 - 23:32

Psathyrella obtusata (Pers.) A.H. Sm., Contr. Univ. Mich. Herb. 5: 55 (1941)

in foto: pileipellis rosso Congo amm. 6%

psathyrella obtusata 4699 05.jpg

psathyrella obtusata 4699 06.jpg

psathyrella obtusata 4699 07.jpg

psathyrella obtusata 4699 08.jpg
Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#3 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31346 messaggi

Inviato 08 agosto 2011 - 23:33

Psathyrella obtusata (Pers.) A.H. Sm., Contr. Univ. Mich. Herb. 5: 55 (1941)


in foto: filo lamellare, cheilocistidi e cellule sferopeduncolate; rosso Congo amm. 6%


psathyrella obtusata 4699 11.jpg

psathyrella obtusata 4699 17.jpg

psathyrella obtusata 4699 20.jpg

psathyrella obtusata 4699 22.jpg

psathyrella obtusata 4699 24.jpg

psathyrella obtusata 4699 25.jpg

psathyrella obtusata 4699 26.jpg

psathyrella obtusata 4699 27.jpg

psathyrella obtusata 4699 28.jpg
Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#4 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31346 messaggi

Inviato 08 agosto 2011 - 23:34

Psathyrella obtusata (Pers.) A.H. Sm., Contr. Univ. Mich. Herb. 5: 55 (1941)


in foto: trama lamellare, rosso Congo amm. 6%

psathyrella obtusata 4699 30.jpg

psathyrella obtusata 4699 31.jpg
Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#5 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31346 messaggi

Inviato 08 agosto 2011 - 23:35

Psathyrella obtusata (Pers.) A.H. Sm., Contr. Univ. Mich. Herb. 5: 55 (1941)


in foto: pleurocistidi, rosso Congo amm. 6%

psathyrella obtusata 4699 34.jpg

psathyrella obtusata 4699 38.jpg

psathyrella obtusata 4699 39.jpg

psathyrella obtusata 4699 40.jpg

psathyrella obtusata 4699 41.jpg

psathyrella obtusata 4699 42.jpg

psathyrella obtusata 4699 43.jpg
Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#6 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31346 messaggi

Inviato 08 agosto 2011 - 23:35

Psathyrella obtusata (Pers.) A.H. Sm., Contr. Univ. Mich. Herb. 5: 55 (1941)


in foto: basidi, rosso Congo amm. 6%

psathyrella obtusata 4699 45.jpg

psathyrella obtusata 4699 47.jpg
Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#7 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31346 messaggi

Inviato 08 agosto 2011 - 23:36

Psathyrella obtusata (Pers.) A.H. Sm., Contr. Univ. Mich. Herb. 5: 55 (1941)


in foto: spore, KOH 5%

psathyrella obtusata 4699 50.jpg

psathyrella obtusata 4699 51.jpg

psathyrella obtusata 4699 57.jpg

psathyrella obtusata 4699 58.jpg

psathyrella obtusata 4699 59.jpg

psathyrella obtusata 4699 60.jpg

psathyrella obtusata 4699 61.jpg

psathyrella obtusata 4699 62.jpg
Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#8 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31346 messaggi

Inviato 08 agosto 2011 - 23:37

Psathyrella obtusata (Pers.) A.H. Sm., Contr. Univ. Mich. Herb. 5: 55 (1941)


in foto: spore, Acido solforico 75%

psathyrella obtusata 4699 64.jpg

psathyrella obtusata 4699 65.jpg
Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#9 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31346 messaggi

Inviato 08 agosto 2011 - 23:37

Psathyrella obtusata (Pers.) A.H. Sm., Contr. Univ. Mich. Herb. 5: 55 (1941)


in foto: caulocistidi, rosso Congo amm. 6%

psathyrella obtusata 4699 69.jpg

psathyrella obtusata 4699 71.jpg

psathyrella obtusata 4699 72.jpg

psathyrella obtusata 4699 75.jpg

psathyrella obtusata 4699 76.jpg

psathyrella obtusata 4699 78.jpg
Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi