Vai al contenuto


Foto

Entoloma lepidissimum


  • Discussione bloccata Questa discussione è bloccata
7 risposte a questa discussione

#1 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31361 messaggi

Inviato 18 settembre 2011 - 20:49

Entoloma lepidissimum (Svrček) Noordel., Persoonia 11(4): 460 (1982)


Basionimo
: Leptonia lepidissima
Svrček, (1964)
Sinonimi
: Rhodophyllus lepidissimus (Svrček) M.M. Moser, in Gams, Kl. Krypt.-Fl., Edn 3 (Stuttgart) 2b/2: 163 (1967)

Posizione sistematica: Agaricaceae, Agaricales, Agaricomycetidae, Agaricomycetes, Agaricomycotina, Basidiomycota, Fungi

Basidiomi di portamento collibioide, taglia piccola, carne esigua, crescita boschiva in aghifoglia e latifoglia, spesso su frustuli o residui legnosi.
Descrizione macroscopica della raccolta
Pileo
largo 5-20 mm, all'inizio emisferico, successivamente convesso-campanulato e con piccolo umbone centrale, a completa maturazione espanso e lievemente depresso, margine intero, leggermente ondulato, non striato o appena leggermente striato per trasparenza con tempo molto umido. Non igrofano. Rivestimento pileico radialmente fibrilloso, in alcuni esemplari leggermente squamuloso al disco, liscio in periferia. Colorazioni pileiche tendenzialmente nero-bluastre, pi¨ o meno intense, a seconda del grado di umiditÓ, blu-grigiastro con tempo secco. Di consistenza molto fragile e facilmente fratturabile.
Lamelle
da strettamente adnate a smarginate, in alcuni casi lievemente decorrenti, in altri sub libere, ventricose, larghe, da mediamente fitte a spaziate, inframezzate da 2-3 lamellule, non intervenate ai seni; in giovent¨ di colore bianco con riflesso bluastro pi¨ o meno esteso, presto totalmente bianche, infine rosate, filo lamellare concolore alle facce, in giovent¨ diritto, leggermente ondulato negli esemplari adulti, finemente eroso in vecchiaia.
Stipite
25-60 x 1-3-(5) mm, di aspetto esile, cilindrico, volentieri svasato all'apice e allargato nella porzione basale, spesso compresso; sostanzialmente concolore al pileo; finemente pruinoso all'apice, da liscio a longitudinalmente striato in basso, spesso ricoperto da un tomento bambagioso di colore bianco nella porzione basale; da giovane pieno ma presto cavo.
Carne
esigua, acquosetta, consistenza molto fragile e facilmente fratturabile, di colore biancastro, bianco-grigio-bluastro. Odore e sapore non significativi.

Descrizione microscopica della raccolta
Spore
(8,51) 9,15-10,93 (11,46) x (5,71) 6,03-6,82 (7,14) Ám, in media 10,05 x 6,43 Ám; Q. = (1,32) 1,43- 1,73 (1,83), Q.m = 1,57; Vol. = 193-252, Vol.m = 217 Ám│; eterodiametriche, con 5-7 angoli poco pronunciati in proiezione laterale, nodulose in proiezione ventrale, apiculo laterale pronunciato.
Basidi 27-39 x 9-13,5 Ám; in media 32,6 x 11,4 Ám; Vol.m = 2298 Ám│; tetrasporici, claviformi, con giunto a fibbia basale.
Trama lamellare
parallela, formata da ife cilindriche, settate, con diametro 4-21 Ám, ialine, con leggero contenuto granulare rifrangente, giunti a fibbia non osservati.
Cheilocistidi
33-70 x 8-12 Ám, apice 13-45 x 3-4 Ám, in media 47 x 9 Ám, collo 22 x 4 Ám, lageniformi, con ventre allargato e collo ristretto, anche subcilindrici e flessuosi raramente bifidi, rari e poco visibili perchÚ immersi nell'imenio, ben visibili solo dopo schiacciamento, frammisti ai basidi, filo lamellare eterogeneo, a lunghi tratti fertile.
Pileipellis
30-143 x 7-24 Ám, costituita da una cutis, con tendenza a disporsi in tricoderma, formata da ife cilindriche pi¨ o meno rigonfie, contenenti un forte pigmento intracellulare a vacuolare di colore blu scuro. Giunti a fibbia presenti ma rari. Pileocistidi non osservati. Subpellis differenziata, ialina.
Stipitipellis
costituita da una cutis di ife cilindriche con diametro di 3,5-12,5 Ám, le pi¨ esterne con pigmento intracellulare bluastro, le pi¨ interne ialine; giunti a fibbia presenti ma abbastanza radi.
Caulocistidi
35-73 (136) x 4,5-12,5 Ám, in media 58 x 9 Ám, flessuosi, da subcilindrici a strettamente clavati, molto spesso con giunto a fibbia basale, contenenti un forte pigmento intracellulare bluastro, disposti in folti mazzetti nella porzione superiore dello stipite.
Giunti a fibbia
abbondantemente presenti alla base dei basidi, piuttosto radi nella stipitipellis, rari nella pileipellis, non osservati altrove.

Materiali e Metodi

Lo studio Ŕ stato compiuto su materiale fresco e secco, quest'ultimo, reidratato con H2O.

I preparati sono stati osservati usando come mezzo di governo H2O; ove necessario, si Ŕ adoperato Rosso Congo Ammoniacale 6% per meglio evidenziare le differenti tipologie cellulari.

Le misure microscopiche sono state eseguite con il software di calcolo MycomÚtre gentilmente fornitoci dal Sig. Georges FannechŔre e prelevabile a questo indirizzo
http://mycolim.free.fr. Le misure sporali si riferiscono a 100 unitÓ, effettuate in proiezione laterale senza tener conto dell'apiculo, ottenute da sporata o prelevate da altre zone non imeniali, scartando spore ancora evidentemente immature, per le rimanenti tipologie cellulari si sono eseguite un minimo di venti misure a tipologia.
Per la terminologia riguardante la tipologia delle caratteristiche macro e microscopiche, si fa riferimento a Else C. Vellinga1998: Flora Agaricina Neerlandica 1- Chapter 8; Glossary.

Per quanto riguarda la nomenclatura aggiornata ed i nomi degli Autori, abbiamo fatto riferimento a
http://www.indexfung...names/Names.asp e http://www.mycobank.org/MycoTaxo.aspx .
Per le osservazioni dei caratteri macroscopici, in alcuni casi, ci siamo valsi di uno stereo microscopio Optech trinoculare e del supporto di foto macro ad alta risoluzione. Le foto concernenti la microscopia, sono state eseguite con l'ausilio di una fotocamera Reflex EOS 50D, posto sul terzo occhio del trinoculare di un microscopio biologico Optech Biostar B5, supportato da ottiche Plan-APO, illuminazione alogena 12V-50 W a luce riflessa, con regolatore d'intensitÓ. Le collezioni d'erbario sono conservate nell'erbario A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso.


Dati di raccolta e Habitat
N. scheda: 4713. Data di ritrovamento: 09/09/2011. LocalitÓ: Ronco Gial - Statale 52 Carnica (Km 69). Comune: Lorenzago di Cadore (BL). Coordinate geografiche: 46░27'52.69"N 12░28'45.49"E. Altezza s.l.m.: 1050. Habitat: Bosco di Picea abies, Abies alba, Fagus sylvatica, in un canalone umido e ombroso, su frustuli di conifera marcescenti. Legit: Daniela Alzani, Roberto Cerello, Severino Massariolo, Giovanni Robich, Marino Zugna. Det. Zugna M. Data inserimento in erbario: 14/09/2011.

Osservazioni

Lo specialista di Entlomatacee M. E. Noordeloos, nella sua monografia (Noordel. 2004), per sue caratteristiche, sistema E. lepidissimum nel Sottogenere Leptonia, Sezione Leptonia, assieme ad una ventina di altre specie.
Le caratteristiche che ci hanno portato a considerare la nostra raccolta conspecifica con il taxon supposto sono: le ife della pileipellis con diametro superiore a 10 Ám; la presenza di giunti a fibbia; i basidiomi e le lamelle non intensamente viola e il filo lamellare non bruno;
il filo lamellare bianco e concolore alle facce; le lamelle dei giovani esemplari con rifessi blu. Ulteriori caratteri che hanno contribuito a consolidare la nostra presunta ipotesi determinativa sono stati: la misura delle spore e la presenza di cheilocistidi.
La specie che di pi¨ si avvicina alla nostra raccolta Ŕ sicuramente Entoloma coelestinum
(Fr.) Hesler, 1967, il quale si differenzia per possedere spore 6,5-8,5 x 5,5-6,0 Ám, e cheilocistidi assenti.

Bibliografia
consultata Breitenbach, J., Kr─nzlin, F., 1995: Champignons de Suisse. Tome 4. - Lucerne: Mykologia. Consiglio,G.1997: Contributo alla conoscenza dei macromiceti dell'Emilia-Romagna. IV. Genere Entoloma. XL (1): 3 Consiglio,G. 2000: Contributo alla conoscenza del Genere Entoloma. Parte seconda. XLIII (3): 211-226 Noordeloos, M.E., 1992: Entoloma s.l. - Saronno: Giovanna Biella. Noordeloos, M.E., 1998: Flora Agaricina Neerlandica n░ 1: 96-97.
Noordeloos, M.E. & Hausknecht A., 2000:
Tre nuove Entolomataceae (Agaricales) dall'Italia. BGMB 43(3): 23-33.
Noordeloos, M.E., 2004:
Entoloma s.l. Supplemento. - Alassio: Massimo Candusso.
JORDI VILA
& FERRAN CABALLERO: 2007 - Fungi non delineati. XXXVIII - Entoloma nuevos o interesantes de la PenÝnsula IbÚrica. Edizioni Candussa, I ľ Alassio ľ (SV) 2007.

entoloma 01.jpg

entoloma 02.jpg

entoloma 03.jpg

entoloma 04.jpg

Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#2 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31361 messaggi

Inviato 18 settembre 2011 - 21:54

Entoloma lepidissimum (Svrček) Noordel., Persoonia 11(4): 460 (1982)


in foto: pileipellis, H2O

entoloma 05.jpg

entoloma 06.jpg

entoloma 07.jpg

entoloma 08.jpg

entoloma 09.jpg

entoloma 10.jpg

entoloma 11.jpg


Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#3 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31361 messaggi

Inviato 18 settembre 2011 - 21:56

Entoloma lepidissimum (Svrček) Noordel., Persoonia 11(4): 460 (1982)


in foto: pileipellis, rosso Congo amm. 6%

entoloma 12.jpg

entoloma 13.jpg

entoloma 14.jpg


giunti a fibbia
entoloma 15.jpg


Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#4 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31361 messaggi

Inviato 18 settembre 2011 - 21:57

Entoloma lepidissimum (Svrček) Noordel., Persoonia 11(4): 460 (1982)

in foto: cheilocistidi, rosso Congo amm. 6%

entoloma 16.jpg

entoloma 17.jpg

entoloma 18.jpg

entoloma 19.jpg

entoloma 20.jpg

entoloma 21.jpg

Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#5 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31361 messaggi

Inviato 18 settembre 2011 - 21:58

Entoloma lepidissimum (Svrček) Noordel., Persoonia 11(4): 460 (1982)

in foto: basidi, rosso Congo amm. 6%

entoloma 22.jpg


Giunti a fibbia
entoloma 23.jpg


Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#6 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31361 messaggi

Inviato 18 settembre 2011 - 22:00

Entoloma lepidissimum (Svrček) Noordel., Persoonia 11(4): 460 (1982)

in foto: trama lamellare, rosso Congo amm. 6%

entoloma 24.jpg

Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#7 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31361 messaggi

Inviato 18 settembre 2011 - 22:00

Entoloma lepidissimum (Svrček) Noordel., Persoonia 11(4): 460 (1982)

in foto: spore, H2O

entoloma 25.jpg

entoloma 26.jpg

entoloma 27.jpg

entoloma 28.jpg

entoloma 29.jpg

entoloma 30.jpg

entoloma 31.jpg

entoloma 32.jpg



Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#8 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31361 messaggi

Inviato 18 settembre 2011 - 22:02

Entoloma lepidissimum (Svrček) Noordel., Persoonia 11(4): 460 (1982)

in foto: caulocistidi, rosso Congo amm. 6%

entoloma 33.jpg

entoloma 34.jpg

entoloma 35.jpg

entoloma 36.jpg

entoloma 37.jpg

entoloma 38.jpg

giunti a fibbia
entoloma 39.jpg

Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi