Vai al contenuto


Foto

Russula rubroalba


  • Discussione bloccata Questa discussione è bloccata
10 risposte a questa discussione

#1 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31361 messaggi

Inviato 21 novembre 2013 - 23:18

Russula rubroalba

(Singer) Romagn. Russules d'Europe Afr. Nord, Essai sur la Valeur Taxinomique et Spécifique des Charactères des Spores et des Revêtements: 780 (1967) 

 

Basionimo: Russula alutacea f. rubroalba Singer, Beih. bot. Zbl., Abt. 2 49: 205 (1932).

Sinonimi: Russula alutacea f. rubroalba Singer, Beih. bot. Zbl., Abt. 2 49: 205 (1932).

Russula rubroalba var. albrocretacea Sarnari, Riv. Micol. 34(3): 229 (1992) [1991].

Russula rubroalba (Singer) Romagn., Russules d'Europe Afr. Nord, Essai sur la Valeur Taxinomique et Spécifique des Charactères des Spores et des Revêtements: 780 (1967) var. rubroalba

 

Sistematica: Russulaceae, Russulales, Incertae sedis, Agaricomycetes, Agaricomycotina, Basidiomycota, Fungi.
  

Descrizione macroscopica della raccolta

Pileo diametro 60-90 mm, carnosetto, all’inizio subgloboso poi convesso, quindi espanso, infine depresso; margine diritto, intero, brevemente scanalato con l’umidità; cuticola sottile, separabile per intero, lubrificata, liscia, mai screpolata, alle volte finemente rugolosa nella porzione marginale; sostanzialmente di colore rosso-rosato, rosso-pesca alle volte con piccole macule bianco-giallastre (rosso-vinoso con macule giallo-arancio nell’essiccata).

Lamelle da adnate a brevemente decorrenti, sinuosette, leggermente falciformi, mediamente fitte, piuttosto spesse, anastomosate ai seni, saltuariamente bifide all’inserzione, lamellule non molto abbondanti; all’inizio di colore biancastro poi giallo carico; filo lamellare finemente crenulato, concolore.

Stipite 40-80 x 12-25 mm, cilindrico, con apice leggermente svasato e base da uguale ad appena più larga. Finemente pruinoso all’estremo apice, liscio, ruguloso e corrugato più in basso, di colore bianco, alle volte leggermente macchiato di ocra verso la base. Sodo, pieno, infine farcito. Leggermente ingrigente nell’exsiccatum).

Carne dapprima soda, quindi soffice, fondamentalmente bianca (tendente ad ingrigire leggermente nella corteccia nell’exsiccatum).

Sapore dolce dappertutto anche dopo prolungata masticazione.

Odore leggero, fruttato, di buccia di mela.
Reazioni macrochimiche

Solfato ferroso = su carni, lamelle e corteccia stipitale presto rosa pallido.

Tintura di Guaiaco = molto lentamente positivo (verde) sulle carni e lamelle, negativo sulla corteccia stipitale.

Fenolo = dapprima rosso vinaccia, infine bruno-vinaccia.

Reazioni microchimiche

Cistidi imeniali sensibili alla SBA (basidi nerastri).

Dermatocistidi insensibili alla SV, leggermente sensibili alla SBA. Privi di incrostazioni dopo passaggio in Fucsina fenolica + Acido Cloridrico.
Sporata "ottenuta su vetrino posto in exsiccatum" gialla = IVd Codice Romagnesi.

 

Descrizione microscopica
Spore (7,26) 7,68 - 8,02 -8,70 (9,15) x (6,11) 6,56 - 6,84 - 7,40 (7,82) µm, Q. = (1,05) 1,12 - 1,17 - 1,23 (1,26); Vol. = (150,0) 174,8 - 189,8 - 248,3 (290,4) µm³; da subsferiche a obovoidi, ornamentazione formata da verruche coniche, da appuntite a tronche, alte (0,30) 0,44 - 0,52 - 0,85 (0,94) µm, riunite in brevi creste, alle volte a formare un reticolo incompleto; più raramente isolate. Plaga ilifera amiloide, crestata ai bordi.

Basidi (42,79) 42,84 - 48,13 - 54,54 (56,00) x (9,52) 10,02 -11,62 - 12,73 (13,65) µm, Vol.m.= 3314 µm3, strettamente clavati, tetrasporici, spesso bisporici.

Cistidi imeniali (55,37) 55,89 - 70,47 - 86,86 (87,27) x (9,21) 9,68 - 11,37 - 12,42 (12,59) µm, Vol.m.= 4876 µm3, fusiformi, con o senza papilla apicale, alquanto abbondanti, sensibili alla SBA (nerastri).

Pileipellis formata da peli cilindrici, con diametro (1,93) 2,36 - 2,52 - 3,00 (3,48) µm, una o due volte settati, con apice di pari spessore o appena allargato.

Dermatocistidi (2,68) 2,74 - 3,81 - 4,23 (4,33) µm, da mono a uno o due volte settati, cilindrici, in alcuni casi con apice leggermente allargato, da poco numerosi a rarefatti, non incrostati dopo trattamento con la Fucsina. Insensibili alla SV; a stento sensibili alla SBA.


Materiali e Metodi
Lo studio è stato compiuto esclusivamente su materiale fresco. I preparati sono stati osservati usando come mezzo di governo H2O, oppure, per meglio evidenziare le differenti tipologie cellulari, rosso Congo Anionico. Il reagente di Melzer è stato utilizzato per evidenziare l’ornamentazione delle spore. Sulfovanillina = “SV” e Sulfobenzaldeide = “SBA”, per testare la reazione di dermatocistidi e cistidi imeniali. Fucsina fenolica + Acido Cloridrico per testare eventuali incrostazioni acido resistenti presenti nei dermatocistidi. Le misure microscopiche sono state eseguite con il software di calcolo Mycométre gentilmente fornitoci dal Sig. Georges Fannechère e prelevabile a questo indirizzo http://mycolim.free.fr. Le misure sporali si riferiscono a 100 unità, effettuate in proiezione laterale, prelevate da sporata spontanea, scartando spore ancora evidentemente immature e senza tener conto di eventuali ornamentazioni, le quali, salvo specifiche, si sono misurate a parte. Le misure sottolineate si riferiscono alle medie. Per le rimanenti tipologie cellulari si sono eseguite un minimo di venti misure a tipologia. Le misure dei cistidi sono comprensive dell’eventuale papilla.

Per la terminologia riguardante la tipologia delle caratteristiche macro e microscopiche, si fa riferimento a Else C. Vellinga 1998: (Flora Agaricina Neerlandica 1- Chapter 8; Glossary). Per quanto riguarda la nomenclatura aggiornata e gli Autori delle specie, nella maggior parte dei casi, si è fatto riferimento all’Index Fungorum http://www.indexfungorum.org/ e http://www.mycobank.org/MycoTaxo.aspx .
Per le osservazioni dei caratteri macroscopici, in alcuni casi, ci siamo valsi di uno stereo microscopio Optech trinoculare e del supporto di foto macro ad alta risoluzione.
Le foto concernenti la microscopia, sono state eseguite con l’ausilio di un corpo-macchina Reflex Canon EOS 50D, posto sul terzo occhio di un microscopio biologico Optech Biostar B5, supportato da ottiche Plan-APO, illuminazione alogena 12V-50 W a luce riflessa, con regolatore d'intensità. Le collezioni d’erbario sono conservate nell'erbario A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso.

 

Habitat e raccolte

N. scheda: 5138. Data di ritrovamento: 03/11/2013. Località: Kršete. Comune: Brtonigla (CRO). Coordinate geografiche: 45°24'3.49"N 13°36'53.70"E. Altezza s.l.m.: 92. Habitat: Boschetto rado di Quercus pubescens, a terra. Legit: de Benigni S., Zugna M. Determinatore: Zugna M. Data inserimento in erbario: 08/11/2013.

 

Osservazioni

Per una serie di caratteri morfologico anatomici ed edafici, Russula rubroalba viene collocata nel Subgen. Russula, Sez. Polychromae, Subsez. Integriforminae, Serie Romellii.

Si dice che, non sempre la pileipellis risulta semplice da leggere e questa raccolta ne ha comprovato la veridicità.

Nel nostro caso, i dermatocistidi poco presenti, anche se molto lunghi, poco o per nulla solforeattivi e l’inusuale forma dei peli, non hanno sicuramente indicato una via “sicura”, portandoci, di volta in volta, a verificare e/o ricercare eventuali altre possibilità determinative, le quali, in ogni caso, si sono dimostrate non possibili, riconducendoci sempre alla specie qui proposta.

A proposito dei peli cuticolari, essi si sono dimostrati piuttosto singolari, o per meglio dire, più consoni ad altre specie, in quanto, al contrario di quanto riportato nella bibliografia sui generis, là dove, per R. rubroalba, vengono descritti “da attenuati a più o meno affilati”, nel caso in questione essi si sono dimostrati, per la maggior parte, cilindrici e spesso con apice leggermente allargato.

Abbiamo testato più e più volte la pileipellis con Fucsina fenolica + Acido Cloridrico alla ricerca di eventuali ife primordiali incrostate per sincerarsi della loro assenza e dobbiamo dire che abbiamo faticato non poco prima di poter escludere la loro presenza.

Le spore, nella loro forma, hanno dimostrato una notevole prevalenza alla sub sfericità, mentre le verruche, in qualche caso, hanno dimostrato una notevole altezza pur rimanendo nella media.

Per quanto riguarda le reazioni macrochimiche, esse si sono dimostrate confacenti a quelle proposte per la specie presunta, segnaliamo solo un’accentuata colorazione rosso vinaccia, molto persistente nel tempo, quasi ad evocare quella delle Olivaceinae.

Segnaliamo una sensibile reazione alla Sulfobenzaldeide nei cistidi imeniali “minore” nei dermatocistidi, mentre, questi ultimi si sono dimostrati insensibili alla Sulfovanillina.

Non abbiamo rilevato nessun’odore particolare in fase di essiccazione, ma probabilmente non c’abbiamo fatto caso e quando abbiamo tentato di farlo gli esemplari erano già troppo secchi per manifestare odori particolari se non quelli dei tipici funghi secchi.

Di seguito riportiamo la parte della chiave analitica della Subsez. Integriforminae, relativa alla Serie Romellii, tratta dal Tomo secondo della Monografia illustrata del Genere Russula in Europa (Sarnari M. 2005).

 

1a       Russula del leccio da rossa a rosso-vinoso, subvellutato, carne che si macchia vivamente di giallo-bruno, FeSO4 negativo poi lentamente grigio-verde, lamelle larghe e fitte, sporata IVc, spore subglobose di 8-9,6-(10,4) x 7,2-8,2-(8,8) µm. R. prinophila                                                                                                                                     

1b       Non questi caratteri associati, specie sovente mesofite, con carne debolmente e solo localmente imbrunente, reazione normale al FeSO4.………..2

2a       Sporata da IIIc a IVb, spore da cortamente crestate a subreticolate………………………………………………3

2b       Sporata giallo carico verso IVd, al più IVc, spore con ornamentazione prevalentemente reticolata, dermatocistidi a contenuto emulsionato. ………..4

3a       Rarissima specie dei boschi freschi caducifogli non adeguatamente confermata a sporata IVb, spore notabilmente oblunghe di 6,5-9,4 x 5,9-7 µm, con aculei sovente alti, peli dell’epicutis più o meno attenuati o affilati. R. pseudoromelli

 

3b       Specie tarchiata del faggio con statura almeno media e carne subdura, superficie pileica opaca, da rosa a rosso-violaceo, sporata IIIc o IVa, epicutis di grossi peli larghi 4-7 µm. R. curtipes

4a       Rarissima specie dal cappello asciutto e un po’ vellutato come in certe Olivaceinae, gambo alle volte toccato di rosa-rosso, spore verso R. romelli, con epicutis di peli lunghissimi e affilati. R. alternata

4b       Comuni specie di latifoglie con rivestimento pileico brillante nelle condizioni ordinarie, gambo mai pigmentato di rosa. ……………………………...5

5a       Cappello policromo a superficie brillante, rosso-violaceo, in parte verde o giallastro etc., reazione con tintura di guaiaco variabile, aculei sporali più rilevati che nella specie a seguire. R. romelli

 

Bibliografia
Bon M. (1988) - Clé monographique des russules d’Europe, Doc. myc Tome XVIII - N° 70-71.
Bresadola G. -Iconografia Micologica - vol. IV, 1930.

Cetto, B. (1989-1993) - I funghi dal vero, I-VII. Saturnia, Trento.
Cesalena Z. (1991) – Il genere Russula. Gruppo Micologico Bresadola – Vigevano.
Donelli G. (2003) - Genere Russula: nuove ipotesi sulla delimitazione dei taxa della sottosezione olivaceinae. Micologia e Vegetazione Mediterranea. Volume XVIII n.2 2003.Galli R. (1996) - Le russule Ed EN – EDINATURA.
Index Fungorum: http://www.indexfung...Names/Names.asp
Kränzlin F. (2005) - Champignons de Suisse. Tome 6. Russulaceae. Luzern, 340 pp.
Romagnesi H. (1967) - Les Russules d’Europe et d’Afrique de Nord. Bordas, Paris.
Sarnari M. (1998) - Monografia illustrata del Genere Russula in Europa, Tomo primo.
Sarnari M. (2005) - Monografia illustrata del Genere Russula in Europa, Tomo secondo.

 

 

russula rubroalba 5138 02.JPG

 

 

russula rubroalba 5138 03.JPG

 

 

russula rubroalba 5138 04.JPG


Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#2 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31361 messaggi

Inviato 21 novembre 2013 - 23:25

Russula rubroalba

(Singer) Romagn. Russules d'Europe Afr. Nord, Essai sur la Valeur Taxinomique et Spécifique des Charactères des Spores et des Revêtements: 780 (1967)

 

In foto: pileipellis Rosso Congo Anionico

 

russula rubroalba 5138 09.jpg

 

russula rubroalba 5138 10.jpg

 

russula rubroalba 5138 11.jpg

 

russula rubroalba 5138 13.jpg

 

russula rubroalba 5138 14.jpg


Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#3 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31361 messaggi

Inviato 21 novembre 2013 - 23:27

Russula rubroalba

(Singer) Romagn. Russules d'Europe Afr. Nord, Essai sur la Valeur Taxinomique et Spécifique des Charactères des Spores et des Revêtements: 780 (1967)

 

In foto: pileipellis Rosso Fucsina

 

russula rubroalba 5138 17.jpg

 

russula rubroalba 5138 18.jpg

 

russula rubroalba 5138 19.jpg

 

russula rubroalba 5138 20.jpg

 

russula rubroalba 5138 21.jpg

 

russula rubroalba 5138 24.jpg

 

russula rubroalba 5138 27.jpg


Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#4 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31361 messaggi

Inviato 21 novembre 2013 - 23:28

Russula rubroalba

(Singer) Romagn. Russules d'Europe Afr. Nord, Essai sur la Valeur Taxinomique et Spécifique des Charactères des Spores et des Revêtements: 780 (1967)

 

In foto: pileipellis SV

 

russula rubroalba 5138 28.jpg


Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#5 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31361 messaggi

Inviato 21 novembre 2013 - 23:28

Russula rubroalba

(Singer) Romagn. Russules d'Europe Afr. Nord, Essai sur la Valeur Taxinomique et Spécifique des Charactères des Spores et des Revêtements: 780 (1967)

 

In foto: pileipellis SBA

 

russula rubroalba 5138 31.jpg

 


Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#6 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31361 messaggi

Inviato 21 novembre 2013 - 23:29

Russula rubroalba

(Singer) Romagn. Russules d'Europe Afr. Nord, Essai sur la Valeur Taxinomique et Spécifique des Charactères des Spores et des Revêtements: 780 (1967)

 

In foto: cistidi imeniali Rosso Congo Anionico

 

russula rubroalba 5138 35.jpg

 

russula rubroalba 5138 39.jpg

 

russula rubroalba 5138 41.jpg

 

russula rubroalba 5138 42.jpg

 

russula rubroalba 5138 43.jpg

 

russula rubroalba 5138 44.jpg


Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#7 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31361 messaggi

Inviato 21 novembre 2013 - 23:29

Russula rubroalba

(Singer) Romagn. Russules d'Europe Afr. Nord, Essai sur la Valeur Taxinomique et Spécifique des Charactères des Spores et des Revêtements: 780 (1967)

 

In foto: cistidi imeniali SBA

 

russula rubroalba 5138 48.jpg

 

russula rubroalba 5138 49.jpg


Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#8 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31361 messaggi

Inviato 21 novembre 2013 - 23:30

Russula rubroalba

(Singer) Romagn. Russules d'Europe Afr. Nord, Essai sur la Valeur Taxinomique et Spécifique des Charactères des Spores et des Revêtements: 780 (1967)

 

In foto: spore Melzer.

 

 

russula rubroalba 5138 51.jpg

 

russula rubroalba 5138 53.jpg

 

russula rubroalba 5138 55.jpg


Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#9 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31361 messaggi

Inviato 21 novembre 2013 - 23:31

Russula rubroalba

(Singer) Romagn. Russules d'Europe Afr. Nord, Essai sur la Valeur Taxinomique et Spécifique des Charactères des Spores et des Revêtements: 780 (1967)

 

In foto: spore Melzer.

 

russula rubroalba 5138 66.jpg

 

russula rubroalba 5138 67.jpg

 

russula rubroalba 5138 68.jpg

 

russula rubroalba 5138 69.jpg

 

russula rubroalba 5138 72.jpg

 

russula rubroalba 5138 73.jpg

 

russula rubroalba 5138 74.jpg

 

russula rubroalba 5138 75.jpg


Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#10 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31361 messaggi

Inviato 21 novembre 2013 - 23:31

Russula rubroalba

(Singer) Romagn. Russules d'Europe Afr. Nord, Essai sur la Valeur Taxinomique et Spécifique des Charactères des Spores et des Revêtements: 780 (1967)

 

In foto: spore misure.

 

 

russula rubroalba 5138 78.jpg


Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#11 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31361 messaggi

Inviato 23 novembre 2013 - 12:15

Russula rubroalba

(Singer) Romagn. Russules d'Europe Afr. Nord, Essai sur la Valeur Taxinomique et Spécifique des Charactères des Spores et des Revêtements: 780 (1967)

 

In foto: sporata.

 

Scan-131123-0001.jpg


Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi