Vai al contenuto


Foto

Hebeloma sordidum Maire 1917


  • Discussione bloccata Questa discussione è bloccata
17 risposte a questa discussione

#1 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31349 messaggi

Inviato 29 luglio 2005 - 10:49

La raccolta è stata fatta da Bruno, nell'ottobre 2004, ai margini di un prato, nei pressi di un boschetto di querce e con del ginepro nelle vicinanze.

Al tempo della discussione su questa raccolta, nel Forum, non si era arrivati ad una determinazione certa di questo piccolo Hebeloma.
Oggi, grazie anche alla gentilezza e disponibilità dell’amico Vittorio Carcò “grazie Nicandro”, nell’inviarmi la bibliografia adeguata, ho avuto il piacere di visionare l’opera di Malençon & Bertault “Flore des CHAMPIGNONS Superieurs DU MAROC, dove, a Pag. 450-453, ho trovato la descrizione completa della specie, che, con ogni probabilità, si adatta nelle sue caratteristiche microscopiche e macroscopiche alla nostra raccolta.

Nel descrivere le caratteristiche macroscopiche, l.’Autore, mette in evidenza dei particolari che calzano a pennello, così come le raffigura nella Planche n° 21.
Microscopicamente, sia gli schizzi dei cheilocistidi che quelli delle spore in Fig: 108, corrispondono appieno a quanto da noi osservato. Anche le misure rispecchiano le medie da noi riscontrate.
L’Autore, inoltre, cita la particolarità delle spore poco o nulla ornamentate al microscopio ottico in H2O.

Immagini Allegate

  • vvv_01.jpg

Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#2 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31349 messaggi

Inviato 29 luglio 2005 - 10:49

la taglia dei basidiomi è abbastanza contenuta 2-4 cm, il colore lo vedete bene nelle foto di bruno.

Immagini Allegate

  • vvv_02.jpg

Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#3 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31349 messaggi

Inviato 29 luglio 2005 - 10:53

Lo stipite è provvisto di resti anulari cortiniformi e ha tendenza a scurirsi nella parte bassa.

Immagini Allegate

  • vvv_03.jpg

Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#4 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31349 messaggi

Inviato 29 luglio 2005 - 10:56

ma, sono le caratteristiche misroscopiche che delineano la differenza da altri ebelomi simili.
Iniziando dai cheilocistidi, che, ricoprono in toto il filo lamellare rendendolo sterile e soprattutto dalla loro forma "che vedremo nelle prossime foto".

Immagini Allegate

  • vvv_04.jpg

Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#5 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31349 messaggi

Inviato 29 luglio 2005 - 10:58

il filo lamellare

Immagini Allegate

  • vvv_05.jpg

Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#6 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31349 messaggi

Inviato 29 luglio 2005 - 11:04

A prima vista, i cheilocistidi non si differenziano da quelli della maggior parte degli ebelomi.
La differenza della loro forma si riferisce soprattutto alla parte basale.

Immagini Allegate

  • vvv_06.jpg

Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#7 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31349 messaggi

Inviato 29 luglio 2005 - 11:09

vediamo infatti che, la loro base è allargata, particolare non comune in questo genere e che, fino ad ora, sommato alla caratteristica delle spore sublisce, mi aveva condizionato nella determinazione di questa raccolta.

Nota: non sono stati osservati pleurocistidi

Immagini Allegate

  • vvv_07.jpg

Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#8 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31349 messaggi

Inviato 29 luglio 2005 - 11:13

approfittiamo per portare alcuni esempi della forma dei cheilocistidi, le cui misure si aggirano attorno a 40-48 µm, nella lunghezza, con il collo largo 4-5 µm, e la base 6-10 µm.

Immagini Allegate

  • vvv_08.jpg

Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#9 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31349 messaggi

Inviato 29 luglio 2005 - 11:13

cheilocistidi

Immagini Allegate

  • vvv_09.jpg

Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#10 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31349 messaggi

Inviato 29 luglio 2005 - 11:14

cheilocistidi

Immagini Allegate

  • vvv_10.jpg

Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#11 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31349 messaggi

Inviato 29 luglio 2005 - 11:19

lo stipite è ricoperto da caulocistidi per un buon tratto.

Nella foto i caulocistidi.

Immagini Allegate

  • vvv_11.jpg

Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#12 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31349 messaggi

Inviato 29 luglio 2005 - 11:19

altro esempio di caulocistidi anche ragruppati in ciuffi.

Immagini Allegate

  • vvv_12.jpg

Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#13 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31349 messaggi

Inviato 29 luglio 2005 - 11:20

i giunti a fibbia sono presenti in tutto il basidioma

Immagini Allegate

  • vvv_13.jpg

Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#14 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31349 messaggi

Inviato 29 luglio 2005 - 11:22

a vaniamo alle spore, che mostrano evidentemente la loro scarsa ornamentazione, tanto scarsa da apparire assente se osservata in H2O

Immagini Allegate

  • vvv_14.jpg

Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#15 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31349 messaggi

Inviato 29 luglio 2005 - 11:28

e dimostrano, apparentemente, una lieve ornamentazione "granulazione interna?", soltanto dopo colorazione.

Inoltre, non ho notato assolutamente la presenza di perisporio.

Immagini Allegate

  • vvv_15.jpg

Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#16 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31349 messaggi

Inviato 29 luglio 2005 - 11:31

anche al reattivo di melzer, le spore hanno dimostrato una reazione abbastanza singolare, alcune si sono dimostrate destrinoidi, mentre altre non hanno avuto reazione alcuna.

Immagini Allegate

  • vvv_16.jpg

Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#17 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31349 messaggi

Inviato 29 luglio 2005 - 11:32

la misura delle spore rientra nella media

Immagini Allegate

  • vvv_17.jpg

Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#18 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31349 messaggi

Inviato 29 luglio 2005 - 11:33

terminiamo con il grafico della misura sporale.

Immagini Allegate

  • vvv_18.jpg

Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi