Vai al contenuto


Foto

Hebeloma sacchariolens


  • Discussione bloccata Questa discussione è bloccata
6 risposte a questa discussione

#1 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31321 messaggi

Inviato 17 ottobre 2010 - 15:18

Hebeloma sacchariolens Qul., (1880).

Sinonimi: Hebeloma latifolium Grger & Zshiesch., 1981:198 (non H. latifolium P. Karst., 1898:7)
Hebeloma pallidolunctuosum Grger & Zshiesch., in Hirsch, 1984: 815
Hebeloma sacchariolens var. pallidolunctuosum (Grger & Zshiesch.) Quadr., 1987: 309 (Holotipus: JE)

Descrizione macroscopica della raccolta
Pileo 15-30 (40) mm, dapprima emisferico, quindi convesso, infine spianato con largo e ampio umbone ottuso centrale, orlo ondulato, margine finemente crenulato negli esemplari adulti, viscoso. Il colore risulta tendenzialmente ocraceo crosta di pane, pi scuro verso il disco, zona marginale pi chiara, cosparsa da piccole guttule e martellature pi scure, radialmente fibrilloso con l’umidit. Carnoso al centro.
Lamelle smarginato-uncinate, inframezzate da 1-5 lamellule, larghe e ventricose, mediamente spesse, distanziate nei vecchi, in un esemplare di media grandezza abbiamo contato 26 lamelle, in giovent ocracee con leggera sfumatura rosa, poi brune, filo lamellare pi chiaro, crenulato.
Stipite 30-50 x 3-5 mm, cilindrico, leggermente ristretto all’apice e allargato alla base, fibrilloso, da biancastro a ocraceo pi scuro con l’et, fino a brunastro, verso il basso; base ricoperta da feltro miceliare e brevi rizoidi di colore bianco.
Carne da biancastra ad ocracea, polposetta poi fibrosa e alquanto igrofana nel midollo, abbondante nella zona centrale del pileo, scarsa in periferia, di sapore dolce. Odore penetrante di sapone di Marsiglia (n.d.L.). Basidiomi parzialmente annerenti in exsiccatum.
Descrizione microscopica della raccolta
Spore (9,89) 11,75-12,51-13,35 (16,44) x (7,37) 7,67-8,19-8,69 (10,03) m, in media 12,57 x 8,19 m, Q. = (1,30) 1,45-1,64 (1,75) , Q.m. = 1,54 , Vol. = (297) 369-512 (865) m , Vol.m. = 445 m, amigdaliformi e spesso subpapillate in proiezione laterale, citriformi in proiezione ventrale; ornate da basse verruche, singole o brevemente concatenate; parete spessa 0,5-1,2 m, perisporio avvolgente non molto collassabile, da mediamente a fortemente destrinoidi, apicolo evidente.
Basidi 27,5-47 x 7-14,5 m, Q.m. = 3,48, Vol.m. = 2330 m, clavati, tetrasporici, raramente bisporici.
Trama lamellare regolare, formata da ife con diametro 4,5-11,5 m.
Cheilocistidi 32-64 x 5-10,5 m, Q.m. = 5,87, Vol.m. = 1440 m, da cilindrici a strettamente clavati fino a sublageniformi, alle volte con apice sub-bulbilloso.
Pleurocistidi non osservati.
Pileipellis in ixocutis spessa all’incirca 100-200 m, formata da uno strato di circa di ife gelatinizzate, cilindriche, con diametro di 2-3 m, disposte disordinatamente, con l’apice allargato con diametro fino a 6 m.
Giunti a fibbia presenti in tutti i tessuti del basidioma. Caulopellis non investigata.

Osservazioni
All’interno del genere Hebeloma, le specie che compongono la sottosezione Saccharolentia Lange ex Bon, si distinguono agevolmente per l’intenso e particolare odore che emanano, in bibliografia definito di sapone di Marsiglia, oppure di zucchero caramellato (a mio avviso assomiglia in tutto al sapone deodorante per wc), peculiarit non propria di altri ebelomi.
Anche in questo caso, le differenze dei caratteri microscopici, all’interno del gruppo, sono minime.
Di seguito andiamo ad elencare le caratteristiche che ci hanno indotto a supporre la presunta determinazione.
Macroscopicamente: basidiomi di taglia medio-piccola con base dello stipite non fusiforme, parzialmente annerenti negli exsiccata.
Microscopicamente: pileipellis formata da un ixocute non tendente a disporsi in ixotricoderma, cheilocistidi in media superiori a 35 m, spore con perisporio lasco “anche se non sempre”, lunghezza media delle spore ≤ 13,5 m, Q. medio ≤ 1.9. Dal lato sistematico ci siamo basati sulla monografia di Jan Vesterholt, (VESTERHOLT J., 2005), del quale abbiamo adottato le relative sinonimie.

Habitat e Raccolte studiate: N. scheda: 4526. Data di ritrovamento: 02/09/2010. Localit: Prati di Tivo – lariceto. Comune: TERAMO. Coordinate geografiche: 4231'0.66"N 1333'57.77. Altezza slm: 1280. Habitat: tra larici e aghifoglie, qualche salice, zona fortemente igrofila. Determinatore: Zugna M. Legit: de Ruvo B.

Materiali e Metodi
Lo studio stato compiuto su materiale secco reidratato in KOH 2%.
I preparati sono stati osservati usando come mezzo di governo H2O; ove necessario, si adoperato Rosso Congo Ammoniacale 2% per meglio evidenziare le differenti tipologie cellulari. Il reagente di Melzer stato utilizzato per l’accertamento della destrinoidia sporale e la loro eventuale ornamentazione.
Le misure microscopiche sono state eseguite con il software di calcolo Mycomtre gentilmente fornitoci dal Sig. Georges Fannechre e prelevabile a questo indirizzo http://mycolim.free.fr. Le misure sporali si riferiscono a 100 unit, per le rimanenti tipologie cellulari si sono eseguite un minimo di venti misure a tipologia.
Le foto concernenti la microscopia, sono state eseguite con l’ausilio di una fotocamera Reflex EOS 50D, posto sul terzo occhio del trinoculare di un microscopio biologico Optech Biostar B5, supportato da ottiche Plan-APO, illuminazione alogena 12V-50 W a luce riflessa, con regolatore d'intensit. Le collezioni d’erbario sono conservate nell'erbario A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso.

Bibliografia
BON M., 2002: Cl de determination du genre Hebeloma. Documents mycologiques, T. XXXI, Fascicule n123, 3-40.
M. ENDERLE 1999: Alcune Agaricales degne di nota Boll. Gr. micol. G. Bres. 42 (3): 165-178.
VESTERHOLT J., 2005: The genus Hebeloma; Fungi of Northern Europe – VOL. 3.


hebeloma1826_resize.jpg
photo by: Bruno de ruvo

hebeloma1827_resize.jpg
photo by: Bruno de ruvo

hebeloma1825_resize.jpg
photo by: Bruno de ruvo


Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#2 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31321 messaggi

Inviato 17 ottobre 2010 - 15:19

Hebeloma sacchariolens Qul., (1880).

in foto: pileipellis


hebeloma1828_resize.jpg



hebeloma1830_resize.jpg



hebeloma1831_resize.jpg
Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#3 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31321 messaggi

Inviato 17 ottobre 2010 - 15:19

Hebeloma sacchariolens Qul., (1880).

in foto: cheilocistidi


hebeloma1837_resize.jpg



hebeloma1836_resize.jpg



hebeloma1835_resize.jpg



hebeloma1834_resize.jpg
Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#4 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31321 messaggi

Inviato 17 ottobre 2010 - 15:19

Hebeloma sacchariolens Qul., (1880).

in foto: trama lamellare


hebeloma1839_resize.jpg
Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#5 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31321 messaggi

Inviato 17 ottobre 2010 - 15:19

Hebeloma sacchariolens Qul., (1880).

in foto: basidi


hebeloma1841_resize.jpg
Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#6 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31321 messaggi

Inviato 17 ottobre 2010 - 15:20

Hebeloma sacchariolens Qul., (1880).

in foto: spore, Melzer


hebeloma1848_resize.jpg


hebeloma1845_resize.jpg


hebeloma1843_resize.jpg
Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso

#7 marinetto

marinetto

    Utente Avanzato

  • Moderatore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 31321 messaggi

Inviato 17 ottobre 2010 - 15:20

Hebeloma sacchariolens Qul., (1880).

in foto: spore, KOH 2%

hebeloma1865_resize.jpg

hebeloma1866_resize.jpg

hebeloma1867_resize.jpg

hebeloma1868_resize.jpg

hebeloma1869_resize.jpg

hebeloma1870_resize.jpg

hebeloma1871_resize.jpg

hebeloma1872_resize.jpg
Marino Zugna
A.M.B. Gruppo di Muggia e del Carso




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi